Home page
Il Presidente del Dipartimento

Il Presidente del Dipartimento

Il metropolita Antonij di Volokolamsk


Il Presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca
Dal 7 giugno 2022

BIOGRAFIA

Il metropolita Antonij (al secolo Anton Yurievich Sevryuk) è nato il 12 ottobre 1984 a Tver (Russia).


1991-2008

Dal 1991 al 1995 ha studiato nella scuola secondaria n°19 di Tver.

Nel 1995 è entrato al Liceo comunale di Tver, concludendo gli studi nel 2002 con una medaglia d'oro. Durante gli studi liceali, serviva come chierichetto e suddiacono nella Cattedrale della Resurrezione a Tver.

Nel 2002 è entrato al Seminario Teologico di San Pietroburgo. Durante gli studi ha lavorato nella redazione del sito web dell'Accademia teologica di San Pietroburgo e ha tenuto dei corsi facoltativi in lingua inglese. Ha rappresentato regolarmente le Scuole teologiche di San Pietroburgo a diverse conferenze e seminari.

Nel 2006 ha partecipato a un seminario del movimento giovanile ortodosso “Syndesmos” a Bruxelles.

Dal 2004 al 2007 ha partecipato annualmente al campo estivo della gioventù ortodossa a Potamitissa a Cipro come traduttore e capo della delegazione russa.

Nell'ottobre del 2006 è stato tonsurato lettore nella Chiesa di San Giovanni il Teologo dell'Accademia Teologica di San Pietroburgo dall'arcivescovo Constantin di Tikhvin.

Nel marzo 2007 comincia un tirocinio presso il dipartimento ortodosso della facoltà teologica dell'Università di Joensuu in Finlandia. Durante il soggiorno a Joensuu ha svolto le funzioni di guardiano della Chiesa di San Giovanni il Teologo presso il Seminario teologico di Finlandia. A giugno, al ritorno a San Pietroburgo, ha discusso la sua tesi di laurea in seminario sul tema “L'escatologia nelle religioni mondiali”.

Il 17 giugno 2007 si è laureato al Seminario teologico di San Pietroburgo con una menzione e ha ricevuto il Premio del metropolita Nikodim. Il Consiglio Accademico lo ha ammeso al corso di studio all’Accademia Teologica senza dover sostenere gli esami di ammissione.

Nel settembre 2007 è stato assunto al Servizio di comunicazione del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca.

Dal 7 ottobre 2007 è stato assistente del Presidente del Decr metropolita Kirill di Smolensk e Kaliningrad, ora Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus'.

Nel settembre 2008 è stato nominato docente presso il Seminario teologico di Smolensk.

2009-2022

Dal 5 febbraio 2009 è stato segretario particolare di Sua Santità il Patriarca Kirill.

Il 5 marzo 2009 è stato tonsurato monaco rassoforo da Sua Santità il Patriarca Kirill, ricevendo il nome Antonij in onore del martire Sant’Antonio di Valaam. Il rito ha avuto luogo nella Chiesa domestica di San Filaret il Misericordioso presso le Sale Patriarcali del monastero della Santissima Trinità di San Sergio .

Dall'aprile 2009 all'8 aprile 2011 è stato capo del Segretariato personale del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus'.

L’8 aprile 2009 il Patriarca Kirill lo ha ordinato diacono presso la cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca.

Il 3 aprile 2010 è stato ordinato sacerdote da Sua Santità il Patriarca Kirill.

Il 5 giugno 2010 si è laureato all'Accademia teologica di San Pietroburgo con una menzione.

Su decisione del Santo Sinodo del 22 marzo 2011 (protocollo n° 32) è stato nominato chierico della parrocchia stauropigiale di San Nicola a Roma.

Su decisione del Santo Sinodo del 30 maggio 2011 (protocollo n° 62) è stato esonerato dall'incarico di chierico della parrocchia di San Nicola a Roma, essendo nominato rettore della Chiesa stauropigiale di Santa Caterina a Roma.

Il 12 luglio 2011 con decreto di Sua Santità il Patriarca Kirill è stato nominato segretario delle parrocchie del Patriarcato di Mosca in Italia.

Il 18 luglio 2013 durante una celebrazione nel monastero della Santissima Trinità di San Sergio è stato elevato al rango di archimandrita da Sua Santità il Patriarca Kirill.

Il 7 ottobre 2015 presso il monastero della Santissima Trinità di San Sergio Sua Santità il Patriarca Kirill lo ha tonsurato monaco con il nome di Antonij in onore di Sant'Antonio il Romano di Novgorod.

Su decisione del Santo Sinodo del 22 ottobre 2015 (protocollo n° 62) è stato eletto vescovo ausiliare del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' con il titolo di Bogorodsk, incaricato della cura pastorale delle parrocchie del Patriarcato di Mosca in Italia. E’ stato inoltre nominato capo dell’Ufficio per le istituzioni estere del Patriarcato di Mosca.

Il rito della sua nomina episcopale si è svolto il 23 ottobre 2015 nella cattedrale della Presentazione della Santissima Madre di Dio del monastero di Optina.

È stato consacrato vescovo il 26 ottobre durante la Divina Liturgia presso il Convento di Novodevicij a Mosca. La celebrazione è stata presieduta da Sua Santità il Patriarca Kirill.

Con decreto di Sua Santità il Patriarca Kirill del 28 ottobre 2015 è stato nominato rettore della Chiesa della Natività di San Giovanni Battista in Presnja a Mosca.

Su decisione del Santo Sinodo del 24 dicembre 2015 (protocollo n° 89) è entrato a far parte del Consiglio Supremo della Chiesa Ortodossa Russa.

Su decisione del Santo Sinodo del 29 luglio 2017 (protocollo n° 52) è stato sollevato dalla carica di amministratore delle parrocchie italiane del Patriarcato di Mosca e rettore della Chiesa stauropigiale di Santa Caterina a Roma. Il Sinodo gli ha conferito il titolo episcopale di Zvenigorod.

Da settembre a dicembre 2017 è stato amministratore provvisorio della diocesi di Berlino.

Con decisione del Santo Sinodo del 28 dicembre 2017 (protocollo n° 116) è stato nominato amministratore delle diocesi di Vienna-Austria e Budapest-Ungheria con il titolo episcopale di Vienna e Budapest, mantenendo la carica di capo dell’Ufficio per le istituzioni estere del Patriarcato di Mosca. Il Sinodo lo ha inoltre incaricato temporaneamente dell'amministrazione delle parrocchie del Patriarcato di Mosca in Italia.

Il 1° febbraio 2018 durante la Divina Liturgia nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca è stato elevato al rango di arcivescovo da Sua Santità il Patriarca Kirill.

Con decisione del Santo Sinodo del 15 ottobre 2018 (protocollo n° 77) è stato esonerato dall'amministrazione provvisoria delle parrocchie del Patriarcato di Mosca in Italia.

Con decisione del Santo Sinodo del 30 maggio 2019 (protocollo n° 49) è stato nominato arcivescovo di Chersoneso e dell'Europa occidentale, Esarca patriarcale dell'Europa occidentale, amministratore provvisorio delle parrocchie del Patriarcato di Mosca in Italia, ed è stato anche esonerato dall'amministrazione delle diocesi di Vienna-Austria e Budapest-Ungheria, mantenendo la carica di capo dell’ Ufficio per le istituzioni estere del Patriarcato di Mosca.

Il 31 maggio 2019 durante la Divina Liturgia nella Cattedrale della Resurrezione del Convento di Novodevicij a San Pietroburgo è stato elevato al rango di metropolita da Sua Santità il Patriarca Kirill.

Su decisione del Santo Sinodo del 7 giugno 2022 (protocollo n° 61) è stato nominato Presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne e membro permanente del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa con il titolo di metropolita Volokolamsk, rimanendo amministratore provvisorio dell'Esarcato patriarcale dell'Europa occidentale e mantenendo la carica di capo dell’Ufficio per le istituzioni estere del Patriarcato di Mosca. Allo stesso tempo, è stato sollevato dall'amministrazione della diocesi di Chersoneso.

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha incontrato un rappresentante della Chiesa d'Inghilterra

20.09.2022

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha incontrato un rappresentante della Chiesa assira d'Oriente

20.09.2022

Il Presidente del Decr ha incontrato l’Imam supremo dell’Università “Al-Azhar” e il segretario del Consiglio degli anziani musulmani

16.09.2022

La delegazione ecclesiastica guidata dal Presidente del Decr ha incontrato il Presidente del Senato del Kazakistan

15.09.2022

La delegazione del Patriarcato di Mosca ha incontrato Papa Francesco

14.09.2022

Il Presidente del Decr ha incontrato il Presidente del Kazakistan K. K. Tokaev

14.09.2022

Ha avuto luogo un incontro del metropolita Antonij con lo Sceicco-ul-Islam Allahshukjur Pasha-zade

14.09.2022

Commento del metropolita Antonij di Volokolamsk sull'adozione del documento “La guerra in Ucraina, pace e giustizia nella regione europea” da parte del CEC

08.09.2022

Ha avuto luogo un incontro del presidente del Decr con l’Arcivescovo di Canterbury

07.09.2022

Commento del capo della delegazione della Chiesa ortodossa russa all'XI Assemblea del Consiglio ecumenico delle Chiese

31.08.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione ordinaria del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa

25.08.2022

Il Presidente del Decr ha incontrato il Nunzio Apostolico nella Federazione Russa

24.08.2022

Il presidente del Decr ha espresso le sue condoglianze per la tragedia nella chiesa Abu Seifen al Cairo

15.08.2022

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha incontrato Papa Francesco

05.08.2022

Il presidente del Decr ha incontrato il segretario della Santa Sede per i Rapporti con gli Stati

04.08.2022

Metropolita Hilarion: vietare alla gente di ascoltare la musica è come vietarle di bere acqua

13.09.2021

Metropolita Hilarion: il Giorno del Battesimo della Rus’ è una festa di tutta la multimilionaria Chiesa ortodossa russa

31.07.2021

Metropolita Hilarion: la Chiesa esiste per gli uomini di tutte le nazioni

31.07.2021

La processione a Kyiv ha mostrato: la Chiesa ortodossa ucraina è la più numerosa confessione in Ucraina

31.07.2021

Il metropolita Hilarion: il compito principale di tutta la Chiesa è rafforzare la nostra unità

26.07.2021

Il metropolita Hilarion: l'incontro dei leader di Russia e Stati Uniti è un passo verso la rottura del nodo gordiano di problemi nei rapporti tra i due Paesi

20.06.2021

Il metropolita Hilarion ha paragonato le leggi sull’auto-identificazione di genere con la fiaba sul re nudo

13.06.2021

Il metropolita Hilarion: per me l’attività creativa è un “prodotto collaterale” del servizio per la Chiesa

13.06.2021

Il metropolita Hilarion: “COinU” è creata per provocare una rottura fra i popoli russo e ucraino al livello religioso

06.06.2021

Il metropolita Hilarion: la Russia e gli Stati Uniti sono responsabili del mantenimento della pace nel mondo

06.06.2021

Il metropolita Hilarion ha informato quali documenti saranno considerati al Concilio dei vescovi

05.06.2021

Il metropolita Hilarion: il Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne difende le sacre frontiere della nostra Chiesa

24.05.2021

Il metropolita Hilarion: tanti uomini hanno perso la percezione della guerra come un male

09.05.2021

La schiavitù è un peccato, le cui conseguenze influenzeranno a lungo la vita negli Stati Uniti, pensa il metropolita Hilarion

25.04.2021

Il metropolita Hilarion ha commentato i temi trattati nel discorso del Presidente della Russia

25.04.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب