Home page Notizie
Il presidente del Consiglio editoriale ha par…

Il presidente del Consiglio editoriale ha partecipato all’apertura dei Giorni del libro ortodosso nella diocesi dell’Argentina

Il 14 marzo 2021 il presidente del Consiglio editoriale della Chiesa ortodossa russa metropolita Kliment di Kaluga e di Borov ha partecipato in formato on-line all’apertura del programma dei Giorni del libro ortodosso, che viene realizzato dalla diocesi dell’Argentina e dell’America del Sud fino al 21 marzo.

Gli eventi sono organizzati con il sostegno della “Rossotrudnicestvo” e del Consiglio editoriale della Chiesa ortodossa russa.

Alla conferenza on-line hanno partecipato il vescovo Leonid dell’Argentina e dell’America del Sud; il primo segretario dell’Ambasciata della Federazione russa nella Repubblica argentina, adetto alla cultura O. V. Kolomin; il capo ufficio della rappresentanza della “Rossotrudnicestvo” in Argentina O. A. Muratova; la vincitrice del Premio patriarcale per la letteratura, scrittrice e poetessa O. A. Nikolaeva.

Salutando i partecipanti, il vescovo Leonid dell’Argentina e dell’America del Sud ha brevemente parlato dell’importanza delle opere del primo tipografo russo diacono Ivan Fedorov per la cultura russa e delle tradizioni della festa “Giorno del libro ortodosso”. Il vescovo ha sottolineato che la lettura del Vangelo permette alla gente contemporanea di trovare delle risposte alle domande spirituali, e lo scopo di ogni ortodosso è diventare un degno cristiano.

Il rappresentante dell’Ambasciata della Federazione russa nella Repubblica argentina Oleg Kolomin ha comunicato che la prossima settimana nella biblioteca della Casa della Russia a Buenos Aires avrà luogo la mostra del libro ortodosso “La gioia della Parola” (pr. Rivadavia, 4266). Egli ha sottolineato che per i russi che vivono in Argentina è importante mantenere rapporti con la patria.

Il metropolita Kliment ha raccontato come si svolge il Giorno del libro ortodosso in Russia. Quest’anno l’evento principale è stato un Telethon sul telecanale “Spas” cui hanno partecipato molte persone famose, dei sacerdoti, scrittori e blogger compresi. Hanno parlato del loro itinerario verso Dio e dell’importanza del libro nella loro vita. Nel programma ci sono stati inclusi dei soggetti e reportage da varie regioni della Russia, dell’Argentina, degli Stati Uniti e dai diversi paesi europei. Nel suo discorso il metropolita Kliment ha espresso anche la sua opinione sulla letteratura russa. “La formazione di molti scrittori e critici russi si sviluppava nel dialogo con l’Ortodossia”, ha detto il metropolita. Egli ha anche informato come saranno organizzati il Premio patriarcale per la letteratura e il concorso “L’anno del Signore” quest’anno.

Il capo ufficio della rappresentanza della “Rossotrunicestvo” in Argentina Olga Muratova ha parlato del programma dei Giorni del libro ortodosso e si è concentrata particolarmente sulla mostra “La gioia della Parola”, dove sarà possibile vedere delle edizioni uniche, fra le quali la Sacra Scrittura, le opere dei santi padri, le vite dei santi, la narrativa. “Il mantenimento e la popolarizzazione della lingua russa sono uno degli impegni principali della Casa della Russia”, ha sottolineato O. Muratova.

La vincitrice del Premio patriarcale per la letteratura Olesja Nikolaeva ha dedicato il suo intervento alle particolarità della letteratura russa, inseparabilmente legata all’Ortodossia. Ella ha sottolineato che la maggioranza degli scrittori russi si occupava dei temi come il rapprto fra l’uomo e Dio, il peccato e il castigo, la Provvidenza divina, il cammino del figlio prodigo e altri. O. Nikolaeva ha ricordato che nei tempi sovietici molti percepivano lo spirito evangelico tramite la letteratura classica russa.

Alla conferenza on-line hanno partecipato anche il rettore della cattedrale dell’Annunciazione a Buenos Aires arciprete Sergij Jurin, l’assistente del presidente del Consiglio editoriale della Chiesa ortodossa russa ieromonaco Makarij (Komogorov), il capo referente della Rappresentanza della “Rossotrudnicestvo” in Argentina Tatiana Tiscenco e l’interprete Elizaveta Petrenko.

Durante la conferenza è stato mostrato un reportage sulla mostra “La gioia della Parola” ed è stato trasmesso il messaggio video del famoso traduttore Alejandro Gonsalez, che ha tradotto delle opere della letteratura classica russa in spagnolo.

***
Il 21 marzo avrà luogo una tavola rotonda nel formato on-line dedicata alla letteratura ortodossa contemporanea. La diretta della conferenza sarà trasmessa sul canale Youtube della Casa della Russia a Buenos Aires in russo e spagnolo.

Поделиться:
Il Patriarca maronita ha ringraziato il Primate della Chiesa russa per la partecipazione al destino dei cristiani del Medio Oriente

13.04.2021

La lettera di ringraziamento del Patriarca d’Etiopia Abuna Mattia al Primate della Chiesa ortodossa russa

12.04.2021

Сondoglianze del Patriarca in occasione dell’attentato a Makasar in Indonesia

29.03.2021

Congratulazioni patriarcali all’arcivescovo Serafim di Sendai per il 70° compleanno

23.03.2021

Il Patriarca Kirill si congratula con il metropolita Porfirije per la sua elezione alla Sede Patriarcale serba

18.02.2021

Il Patriarca Kirill è stato insignito della più alta decorazione statale della Serbia

15.02.2021

Il Presidente della Russia Vladimir Putin si è congratulato con Sua Santità il Patriarca Kirill per l’anniversario della sua intronizzazione patriarcale

01.02.2021

Papa Francesco manda al Patriarca Kirill gli auguri natalizi

07.01.2021

Il Sacro Sinodo ha costatato l'impossibilità della comunione eucaristica con l'arcivescovo di Cipro Crisostomo

20.11.2020

В дистанционном формате прошло заседание Священного Синода Русской Православной Церкви

20.11.2020

Dichiarazione del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill sullo status della chiesa di Santa Sofia

06.07.2020

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

18.04.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

05.01.2019

Il Patriarca Kirill ha discusso per telefono della situazione in Siria con Papa Francesco e i Patriarchi ortodossi del Medio Oriente

14.04.2018

Il presidente del Decr ha inviato le condoglianze per la morte del Cardinale Edward Cassidy

12.04.2021

Il metropolita Hilarion: l’attività di un politico non deve contraddire le sue convinzioni religiose

11.04.2021

Il periodo della pandemia non è propizio per i pellegrinaggi all’estero, pensa il metropolita Hilarion

11.04.2021

Il presidente del Decr incontra l'ambasciatore slovacco in Russia

06.04.2021

Il metropolita Hilarion: nei paesi occodentali l’ideologia del gender viene inculcata ai bambini in età da asilo

27.03.2021

Il metropolita Hilarion: la Chiesa non benedice le unioni omosessuali, poiché sono peccaminose

27.03.2021

Il metropolita Hilarion: proprio il cristianesimo ha causato l’abolizione della schiavitù

27.03.2021

Il presidente del Decr si è congratulato con l’arcivescovo Serafim di Sendai per il 70° annivesario

23.03.2021

Il metropolita Hilarion: in Ucraina è stata de facto bandita la Chiesa canonica

20.03.2021

Il metropolita Hilarion: la scismatica “Chiesa ortodossa in Ucraina” non ha ricevuto un’autocefalia reale

20.03.2021

Il metropolita Hilarion: l’ideologia europea diventa fondamentalmente antireligiosa

14.03.2021

Il metropolita Hilarion ha sottolineato l’importanza degli incontri inter-ortodossi nel “format di Amman”

13.03.2021

Il metropolita Hilarion: Chiese e comunità religiose diventano bersagli per la comunità LGBT

28.02.2021

Il metropolita Hilarion: il patriarca di Costantinopoli non ha gregge in Ucraina

27.02.2021

Il presidente del DECR ha incontrato il nuovo ambasciatore russo in Ungheria

26.02.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio