Home page Notizie
Esequie dell'arcivescovo Longin

Esequie dell'arcivescovo Longin

Il 28 agosto 2014, nel giorno della festa della Dormizione della Madre di Dio, il presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, metropolita Hilarion di Volokolamsk, ha celebrato a Bonn la Divina Liturgia nella chiesa cattolica di San Sebastiano, messa a disposizione per il culto ortodosso. Hanno concelebrato col metropolita l'arcivescovo Feofan di Berlino e Germania, il vescovo Evmenios (Tamiolakis) di Lefkimi (Patriarcato di Costantinopoli), e il clero della diocesi tedesca della Chiesa ortodossa russa.

Al servizio di culto hanno partecipato: in rappresentanza della Chiesa cattolica romana, monsignor Albert Rauch, direttore dell'Istituto delle Chiese Orientali a Regensburg (Germania); il rappresentante speciale del Patriarca della Chiesa siro-ortodossa, arciprete Samuel Gyumyus; il direttore dell'Istituto ecumenico «Johann-Adam-Mehlerm», dr. Johannes Eldeman; altri rappresentanti della Chiesa cattolica romana, della Chiesa evangelica luterana e personalità pubbliche, nonché il console generale della Federazione Russa a Bonn E.A. Shmagin. In chiesa erano presenti parenti e amici del defunto arcivescovo Longin e molti parrocchiani.

Commemorando la figura dell’arcivescovo Longin, il metropolita Hilarion ne ha sottolineato la dedizione alla Chiesa, la perseveranza nelle prove e nella malattia, la grande sensibilità verso la sofferenza di ogni prossimo, la capacità di gioire e lavorare per il bene della Chiesa anche nella sofferenza. Malato fin dalla giovinezza, l’arcivescovo Longin aveva subito una cinquantina di operazioni chirurgiche. Nonostante l’infermità, per quasi vent’anni egli è stato a capo della rappresentanza della Chiesa ortodossa russa in Germania, lavorando con grandi energie e perenne ottimismo, trasmettendo gioia a chi lo circondava. Sensibile alle sofferenze degli altri, dopo l’incidente di Cernobyl adottò un gran numero di bambini malati, li curò, allevò e diede loro un’istruzione, come un padre.

A conclusione del servizio funebre, il presidente del Decr ha letto le condoglianze di Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill.

Il messaggio di cordoglio del metropolita di Germania Augoustos (Patriarcato di Costantinopoli) è stato letto dal vescovo Evmenios di Lefkimi.

In seguito, al cimitero di Bonn ha avuto luogo il rito di sepoltura dell’arcivescovo Longin.

Condividere:
Messaggio del Primate della Chiesa ortodossa russa ai partecipanti al Forum Interreligioso del G20

12.09.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill: le forze del male stanno lacerando l'unità delle Chiese ortodosse

29.08.2021

Saluto di Sua Santità il Patriarca Kirill ai partecipanti del Festival “Russia – Grecia. Insieme attraverso i secoli”

21.08.2021

Auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill al Katholikos di tutti gli armeni Karekin II in occasione del suo 70° compleanno

21.08.2021

Messaggio di Sua Santità il Patriarca Kirill agli atleti della Russia – partecipanti alle XXXII Olimpiadi estive a Tokyo

10.08.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione ordinaria del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa

17.06.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione del Supremo Consiglio della Chiesa

15.06.2021

Auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill a Raul Castro Rus per il suo novantesimo compleanno

03.06.2021

Si svolgono le riunioni della seconda giornata della plenaria del Consiglio interconciliare presieduta da Sua Santità il Patriarca Kirill

27.05.2021

A Mosca si apre la plenaria del Consiglio interconciliare della Chiesa ortodossa russa

26.05.2021

Messaggio di Sua Santità il Patriarca Kirill in occasione del 75° anniversario del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca

24.05.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato l’episcopato della Chiesa ortodossa moldava

16.05.2021

Condoglianze di Sua Santità il Patriarca Kirill in occasione della morte dell’esponente cristiano indonesiano vescovo Soritua Nababan

10.05.2021

Messaggio pasquale del Patriarca KIRILL di Mosca e di tutta la Rus’ ai vescovi, sacerdoti, diaconi, monaci e tutti i fedeli della Chiesa ortodossa russa  

01.05.2021

Il Patriarca maronita ha ringraziato il Primate della Chiesa russa per la partecipazione al destino dei cristiani del Medio Oriente

13.04.2021

Il presidente del Decr ha incontrato l’ambasciatore degli Stati Uniti d’America nella Federazione Russa

15.09.2021

Metropolita Hilarion: vietare alla gente di ascoltare la musica è come vietarle di bere acqua

13.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il vice primo ministro dell’Ungheria

07.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il vescovo Lukian di Buda

06.09.2021

Il presidente del Decr ha fatto un discorso al Congresso eucaristico internazionale a Budapest

06.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il Nunzio apostolico in Russia

01.09.2021

Il metropolita Hilarion ha incontrato il Primate della Chiesa ortodossa di Gerusalemme

05.08.2021

Un’onorificenza patriarcale è consegnata a un diplomatico russo

02.08.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il nuovo ambasciatore della Polonia in Russia

02.08.2021

Metropolita Hilarion: il Giorno del Battesimo della Rus’ è una festa di tutta la multimilionaria Chiesa ortodossa russa

31.07.2021

Metropolita Hilarion: la riunificazione è impossibile, se una delle parti considera l’altra “eretica”

31.07.2021

Metropolita Hilarion: la Chiesa esiste per gli uomini di tutte le nazioni

31.07.2021

La processione a Kyiv ha mostrato: la Chiesa ortodossa ucraina è la più numerosa confessione in Ucraina

31.07.2021

Il metropolita Hilarion: il compito principale di tutta la Chiesa è rafforzare la nostra unità

26.07.2021

Nella Lavra della Santissima Trinità di San Sergio si sono svolte celebrazioni in occasione della memoria di San Sergio di Radonezh

18.07.2021

Page is available in the following languages
Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب