Home page Notizie
Il Primate della Chiesa ortodossa russa ha incontr…

Il Primate della Chiesa ortodossa russa ha incontrato il Supremo Patriarca e Katholikos di tutti gli armeni

Il 12 ottobre 2021, nella Residenza patriarcale nel Monastero di san Daniele a Mosca, Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’, ha incontrato il Supremo Patriarca e Katholikos di tutti gli armeni Karekin II.

All’incontro hanno partecipato: il presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne (Decr) del Patriarcato di Mosca metropolita Hilarion di Volokolamsk, il vice presidente del Decr arcivescovo Leonid di Klin, il vice presidente del Decr archimandrita Filaret (Bulekov), il segretario per le relazioni inter-cristiane ieromonaco Stefan (Igumnov), il collaboratore del Segretariato del Decr per le relazioni inter-cristiane D. Arakeljan.

L’illustre ospite è stato accompagnato dall’ordinario della diocesi della Russia e di Novo-Nahicevan’ della Chiesa apostolica armena arcivescovo Ezras Nersisjan, il capo del Dipartimento per le relazioni esterne e di protocollo arcivescovo Natan Oganisjan, l’ordinario della diocesi di Artsah vescovo Vrtanes Abraamjan, il capo ufficio per le relazioni esterne e rettore dell’Accademia teologica san Giorgio protoarchimandrita Shaghe Ananjan, il membro del Consiglio spirituale supremo Gevorg Danieljan.

Sua Santità il Patriarca Kirill ha salutato il Supremo Patriarca e Katholikos Karekin II e la delegazione che l’ha accompagnato.

Parlando delle relazioni bilaterali fra la Chiesa ortodossa russa e la Chiesa apostolica armena, Sua Santità ha sottolineato: “La Chiesa russa e la Chiesa armena hanno le relazioni plurisecolari e, per fortuna, si mantengono i buoni rapporti fra la Russia e l’Armenia. Penso che ciò sia dovuto maggiormente alle buone relazioni fra le nostre Chiese”.

Sua Santità ha osservato che la maggioranza dei cittadini russi si considera ortodossa e appartiene alla Chiesa ortodossa russa, così come la schiacciante maggioranza degli armeni, sia coloro che abitano nella Repubblica di Armenia che quelli in diaspora in molti paesi del mondo, appartiene alla Chiesa apostolica armena.

“Le Chiese che hanno lo stretto legame con la maggioranza del popolo portano la responsabilità particolare del benessere delle persone umane. Quando parlo del benessere, intendo il benessere non tanto materiale (di cui si occupano maggiormente i poteri secolari) quanto etico e spirituale. Spero che la sua visita ci dia la possibilità di parlare oggi delle nostre relazioni bilaterali, di analizzare ciò che ultimamente succedeva in questa sfera e di pianificare i progetti per il futuro, affinché questo incontro aiuti le nostre Chiese e i nostri popoli a cooperare, agevolando i rapporti fraterni”, ha detto il Primate della Chiesa russa, rivolgendosi all’illustre ospite.

Da parte sua, il Supremo Patriarca e Katholikos di tutti gli armeni Karekin II ha testimoniato che l’Armenia e la Russia sono legate da forti legami di un’amicizia plurisecolare, la quale si manifestava invariabilmente nelle situazioni più difficili.

“L’amicizia plurisecolare fra i nostri popoli e le nostre Chiese lungo i secoli si manifestava nei momenti di gioia e di tristezza. Siamo stati lieti per le realizzazioni congiunte e abbiamo lottato insieme per il mantenimento incrollabile della nostra amicizia e della nostra fratellanza. E i nostri incontri con Sua Santità lo testimoniano al meglio. Sentiamo sempre il sostegno del Primate della Chiesa ortodossa russa”, ha sottolineato il Katholikos Karekin II.

“Oggi, come Sua Santità sa, il nostro popolo e il nostro paese vivono i tempi difficili. Ma crediamo che con l’aiuto di Dio e grazie al sostegno dei paesi amici, prima di tutto, della federazione Russa, potremo superare questa tribolazione”, ha detto il Primate della Chiesa apostolica armena.

Durante la conversazione è stata discussa una serie di questioni attuali, compresa quella del processo pacifico in Nagorno-Karabah.

Finita la conversazione, Sua Santità il Patriarca Kirill ha consegnato al Supremo Patriarca e Katholikos di tutti gli armeni Karekin II l’ordine della Chiesa ortodossa russa “Gloria e Onore” del I grado per il contributo allo sviluppo dei rapporti d’amicizia fra la Chiesa apostolica armena e il Patriarcato di Mosca e in occasione del 70° compleanno.

Il Primate della Chiesa apostolica armena ha ringraziato il Patriarca Kirill per l’alta onorificenza. “Percepiamo questa onorificenza come un segno del rispetto e dell’amore verso il nostro popolo e la nostra Chiesa da parte di Sua Santità”, ha detto, fra l’altro, l’ospite d’onore.

Esprimendo la speranza per il mantenimento ulteriore di un alto livello delle relazioni fra le due Chiese e sottolineando l’importanza della presenza cristiano nel Caucaso, Sua Santità il Patriarca Kirill ha detto: “Una delle presenze forse più forti si attualizza attraverso la sua Chiesa, attraverso la sua personalità. In ogni modo contribuiremo a garantire che il suo ministero abbia successo, quanto sarà possibile per la Chiesa ortodossa russa”.

In conclusione dell’incontro le parti si sono scambiati dei regali di ricordo.

Il 13 ottobre avrà luogo un incontro trilaterale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’, del Supremo Patriarca e Katholikos di tutti gli armeni Karekin II e del presidente della Direzione spirituale dei musulmani del Caucaso sceicco Allahshukjur Pasha-zade, dedicato al tema della risoluzione pacifica in Nagorno-Karabah.

Condividere:
Sua Santità il Patriarca Kirill ha partecipato all’XI incontro parlamentare natalizio nella Duma Statale

27.01.2023

Ha avuto luogo una conversazione telefonica del Patriarca Kirill con l’Arcivescovo Stefan di Ocrida e della Macedonia

13.01.2023

Messaggio di Natale del Patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2023

Condoglianze di Sua Santità il Patriarca Kirill per la morte del Papa Emerito Benedetto XVI

31.12.2022

Il Santo Sinodo ha preso una serie di decisioni che riguardano l’attività estera della Chiesa ortodossa russa

29.12.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato il Presidente di Cuba

22.11.2022

È deceduto Sua Beatitudine l'Arcivescovo Chrysostomos II di Cipro

07.11.2022

Messaggio di Sua Santità il Patriarca Kirill ai partecipanti al VII Congresso dei leader delle religioni mondiali e tradizionali

14.09.2022

Messaggio di auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill al Re di Gran Bretagna Carlo III per la sua ascesa al trono reale

10.09.2022

La Chiesa russa ha riconosciuto la Chiesa ortodossa macedone (Arcivescovado di Ochrida) come Chiesa-sorella autocefala

25.08.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione ordinaria del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa

25.08.2022

Condoglianze di Sua Santità il Patriarca Kirill per la morte delle persone nell’incidente nella città turca di Gaziantep

21.08.2022

Ha avuto luogo una conversazione di Sua Santità il Patriarca Kirill con il Presidente del Kazakistan

16.08.2022

Condoglianze del Patriarca Kirill per la morte dei fedeli nell’incendio della chiesa Abu Seifen al Cairo

15.08.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato l'Ambasciatore della Giordania in Russia

29.07.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha partecipato all’XI incontro parlamentare natalizio nella Duma Statale

27.01.2023

Si è conclusa la visita di lavoro del metropolita Antonij di Volokolamsk nel Patriarcato di Antiochia

24.01.2023

Il Presidente del Decr ha visitato l’ospedale patriarcale “Al-Hosn” in Siria

23.01.2023

Il Presidente del Decr è intervenuto in una riunione del Consiglio di sicurezza dell’ONU

18.01.2023

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha incontrato Sua Beatitudine l’Arcivescovo Stefan di Ocrida e della Macedonia

11.01.2023

Condoglianze del metropolita Antonij di Volokolamsk per la morte di Papa Benedetto XVI

31.12.2022

Il Santo Sinodo ha preso una serie di decisioni che riguardano l’attività estera della Chiesa ortodossa russa

29.12.2022

Il Presidente del Decr ha partecipato a una plenaria della Commissione per gli affari dell’UNESCO

21.12.2022

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha benedetto un’icona per la chiesa della Santissima Trinità in Mongolia

19.12.2022

Il Presidente del Decr ha visitato il memoriale sul monte Scipka

07.12.2022

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha presieduto le celebrazioni in occasione della festa parrocchiale della chiesa di Santa Caterina a Roma

04.12.2022

Il Presidente del Decr è intervenuto al simposio del Club di Valdaj “La polifonia religiosa e l’unità nazionale”

24.11.2022

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha incontrato l’Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi in Russia

18.11.2022

Il Presidente del Decr ha incontrato l’Ambasciatore del Brasile in Russia

18.11.2022

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha incontrato il Primate della Chiesa assira d’Oriente

15.11.2022

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب