Home page Notizie
Conclusa la visita del Patriarca in Siri…

Conclusa la visita del Patriarca in Siria e Libano

Si è conclusa il 15 novembre la visita ufficiale di Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill alla Chiesa ortodossa di Antiochia, iniziata il 12 novembre.

Durante la visita il Patriarca ha discusso con Sua Beatitudine il Patriarca della Grande  Antiochia e di tutto l’Oriente Ignazio IV della cooperazione bilaterale tra le due Chiese e tra tutti gli ortodossi, in particolar modo i due gerarchi hanno parlato della preparazione del Grande e Santo Concilio pan-ortodosso. Entrambi i Patriarchi hanno dato testimonianza di un elevato livello di comprensione reciproca e di buone relazioni. I primati delle due Chiese hanno una visione comune delle prospettive di avanzamento della convocazione del Concilio e delle condizioni necessarie per un positivo sviluppo del processo pre-conciliare.

Tra gli argomenti discussi, è stato affrontato anche quello della cura pastorale dei fedeli che vivono lontani dal proprio paese, e dello sviluppo della cooperazione in materia di istruzione e di pellegrinaggio.

Durante il pasto fraterno presso l'Istituto Teologico di Balamand, il Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Kirill ha ringraziato calorosamente Sua Beatitudine il Patriarca di Antiochia e di tutto l’Oriente Ignazio per la fraterna ospitalità durante la visita, e ha invitato Sua Beatitudine a fare a sua volta una visita ufficiale al Patriarcato di Mosca.

Riferendosi a Sua Beatitudine il Patriarca Ignazio, il Patriarca Kirill ha detto: "Ci conosciamo bene da circa 43 anni. Si tratta di un tempo lungo. Coloro che sono nati quando noi abbiamo fatto conoscenza, hanno già figli, forse anche nipoti. E durante questi 43 anni il mondo è cambiato in modo irriconoscibile. Ricordo il nostro incontro nella città svedese di Uppsala nel 1968, dove si svolgeva l’Assemblea del Consiglio Ecumenico delle Chiese. Allora il mondo era attanagliato dall’idea di rinnovamento, l'entusiasmo era grande, ma nessuno aveva veramente capito che cosa ciò significasse. Sono passati gli anni, e ricordiamo il vostro splendido intervento che proponeva un realismo spirituale tra l’ottimismo allora esistente. E solo ora ci rendiamo conto che non ci può essere nessun rinnovamento senza realismo, senza fare affidamento sull’eterna, immutabile, verità morale. Se un rinnovamento è accompagnato dalla degradazione dell'individuo, non è rinnovamento; l’unica differenza è che a seguito di questo rinnovamento otteniamo nuovi modelli di telefono cellulare, nuovi modelli di automobili o aeroplani – ma così l’uomo non diventa più felice.

Non è per caso che mi rifaccio a questa storia di 40 anni fa. Nel corso degli anni abbiamo avuto con voi rapporti fraterni e amichevoli. Siamo sempre stati simili, e apprezzo molto  questo fatto. Ecco perché sono voluto venire alla Chiesa di Antiochia ad abbracciare Sua Beatitudine: per pregare insieme a voi e per godere dei frutti della vita della vostra Chiesa. E che bello è stato l'incontro finale di questa visita con la comunità intellettuale della vostra Chiesa, con professori, insegnanti, studenti dell’Università di Balamand! In qualità di ex rettore della massima istituzione spirituale, mi sento "a mio agio" quando comunico con gli studenti, quando respiro l’aria dei campus universitari, dove il clima di apprendimento educativo e scientifico mi ha sempre fatto molto bene.

E apprezzo il fatto che questa grande università sia una vostra idea. Con la forza intellettuale e spirituale avete trasformato la Chiesa in numerose realizzazioni, di cui, forse, la più importante è l’Università di Balamand".

Sua Santità ha anche ringraziato il rettore e gli alti rappresentanti dell’Università di Balamand per la partecipazione al processo di creazione di una scuola unica, in modo da unire con successo la dimensione verticale e orizzontale della vita intellettuale.

Dall’Università di Balamand il Patriarca Kirill e la delegazione della Chiesa Ortodossa Russa si sono diretti all'aeroporto di Beirut, da dove hanno fatto ritorno a Mosca.

Поделиться:
Il Patriarca Kirill si congratula con il metropolita Porfirije per la sua elezione alla Sede Patriarcale serba

18.02.2021

Il Patriarca Kirill è stato insignito della più alta decorazione statale della Serbia

15.02.2021

Il Presidente della Russia Vladimir Putin si è congratulato con Sua Santità il Patriarca Kirill per l’anniversario della sua intronizzazione patriarcale

01.02.2021

Papa Francesco manda al Patriarca Kirill gli auguri natalizi

07.01.2021

Il Sacro Sinodo ha costatato l'impossibilità della comunione eucaristica con l'arcivescovo di Cipro Crisostomo

20.11.2020

В дистанционном формате прошло заседание Священного Синода Русской Православной Церкви

20.11.2020

Dichiarazione del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill sullo status della chiesa di Santa Sofia

06.07.2020

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

18.04.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

05.01.2019

Il Patriarca Kirill ha discusso per telefono della situazione in Siria con Papa Francesco e i Patriarchi ortodossi del Medio Oriente

14.04.2018

Il Patriarca accoglie delegazione della provincia di Trento

27.02.2018

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2018

Putin incontra i Primati delle Chiese ortodosse

04.12.2017

Solenne servizio divino a Mosca

04.12.2017

Il metropolita Hilarion: Chiese e comunità religiose diventano bersagli per la comunità LGBT

28.02.2021

Il metropolita Hilarion: il patriarca di Costantinopoli non ha gregge in Ucraina

27.02.2021

Il presidente del DECR ha incontrato il nuovo ambasciatore russo in Ungheria

26.02.2021

Il presidente del Decr ha tenuto un video incontro con il segretario generale dell'Alleanza evangelica mondiale

25.02.2021

Il metropolita Hilarion: i cristiani del Medio Oriente e di altri paesi hanno bisogno della nostra compassione e della nostra preghiera

22.02.2021

Il metropolita Hilarion ha ricordato che sono i peccati umani a causare gli scismi ecclesiastici

22.02.2021

Il metropolita Hilarion: Al centro del dialogo con la Chiesa cattolica sta la situazione dei cristiani in Medio Oriente, la cultura e il lavoro caritativo

22.02.2021

Riunione del Gruppo misto di lavoro per il coordinamento di progetti culturali e sociali tra la Santa Sede e la Chiesa ortodossa russa

12.02.2021

La Conferenza "La Chiesa e la pandemia"

12.02.2021

Relazione del metropolita Hilarion di Volokolamsk alla conferenza "La Chiesa e la pandemia"

12.02.2021

Il metropolita Hilarion sull'abolizione delle disposizioni anti-ecclesiastiche nella legislazione del Montenegro

07.02.2021

Il metropolita Hilarion ritiene blasfemo l’uso dei simboli LGBT insieme a quelli cristiani

31.01.2021

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk incontra il capo della missione diplomatica francese a Mosca

25.01.2021

Il metropolita Hilarion: le regole del politicamente corretto non devono giustificare l'intrusione in ciò che è sacro per milioni di persone

25.01.2021

Il metropolita Hilarion: negli Stati Uniti è in atto un deliberato attacco alla struttura tradizionale della famiglia

24.01.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio