Home page Notizie
Il metropolita Hilarion alla Preghiera per la pace

Il metropolita Hilarion alla Preghiera per la pace

[gallery columns="2"]
Il 10 settembre 2012 il presidente del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca metropolita Hilarion ha partecipato ad una tavola rotonda sul tema "L’amore per i poveri, cammino per l’ecumenismo", organizzata nell'ambito dell’incontro internazionale "Preghiera per la Pace", che si svolge quest'anno nella capitale della Bosnia-Erzegovina, Sarajevo.

La tavola rotonda è stata presieduta da Marco Impagliazzo, Presidente della "Comunità di Sant'Egidio", associazione del laicato cattolico. Alla riunione hanno partecipato anche Sua Santità il Patriarca serbo Ireneo, il Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, Cardinale Kurt Koch, il Segretario Generale del Consiglio Mondiale delle Chiese Olav Fykse Tveit, Monsignor Marco Gnavi (Comunità di Sant'Egidio) e il vescovo Paulo Lockmann, Presidente del Concilio Mondiale Metodista.

Nel suo discorso, il presidente del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca ha detto, tra l’altro: "Le opere di misericordia esigono non un isolamento confessionale, ma una dimensione veramente universale, al fine di mostrare al mondo l'amore di Dio che purifica ogni uomo dai peccati e gli dona una gioia inesauribile". A sua volta il dialogo tra i cristiani, secondo il metropolita Hilarion, “è impossibile senza attenzione gli uni agli altri nell’amore, nello sforzo di aiutare gli altri e di aprirsi al prossimo". Se oggi il dialogo tra cristiani attraversa una crisi, ciò è dovuto, prima di tutto, all'impoverimento dell’amore gli uni per gli altri. Il servizio attivo ai poveri non deve trasformarsi in un assistenzialismo formale; al contrario, esso è chiamato ad essere una testimonianza dell'amore di Dio, che riempie i cuori dei credenti.

La testimonianza comune di questo amore di Dio costituisce una grande possibilità di cooperazione tra cristiani di diverse confessioni. Nel suo discorso, il metropolita si è soffermato su alcuni esempi positivi di tale cooperazione in cui oggi è impegnata la Chiesa ortodossa russa, riferendosi inoltre al ministero della carità esercitato all'interno della Chiesa stessa.

Sua Santità il Patriarca Ireneo ha dedicato il suo discorso alla partecipazione della Chiesa ortodossa serba al movimento ecumenico, soffermandosi in particolare sulle prossime celebrazioni nel 2013 a Nis (Serbia) del 1700° anniversario dell'editto di Milano, come un evento di grande significato per l’intera cristianità.

Il cardinale Kurt Koch, all'inizio del suo intervento, ha detto che il concetto di "amore cristiano" (in latino caritas) e quello di "ecumenismo" sono inseparabili l'uno dall'altro, in quanto la stessa possibilità di dialogo dipende dal grado di amore tra i seguaci di Cristo, e l'amore, a sua volta, porta sempre al dialogo. Egli ha inoltre illustrato il magistero del Papa Benedetto XVI sull’amore cristiano, rilevando la necessità di una più profonda riflessione teologica sui misteri dell'Incarnazione del Figlio di Dio, che si è fatto povero coi più poveri.

Il dottor Tveit si è concentrato sul servizio attivo al prossimo come uno degli aspetti principali della visione ecumenica che fin dal suo sorgere ha caratterizzato il Consiglio Mondiale delle Chiese. Lo sviluppo di questo potenziale nel lavoro del Consiglio negli anni a venire può aiutare ad uscire dalla crisi in cui oggi si trova il movimento ecumenico, ha detto.

Monsignor Gnavi ha sottolineato che l'amore per i poveri è uno dei principi spirituali fondamentali attorno ai quali è sorta la Comunità di S. Egidio. In questo campo, la Comunità coopera con varie chiese, in particolare, sta sviluppando una fruttuosa interazione con il Dipartimento Sinodale del Patriarcato di Mosca per la beneficenza e il servizio sociale.

Il Presidente del Concilio Metodista Mondiale Paulo Lockmann ha parlato della sua personale esperienza ecumenica, acquisita nel nativo Brasile, dove la solidarietà intercristiana si manifesta soprattutto tra i poveri. P. Lockmann ha messo in evidenza gli insegnamenti dell'apostolo Paolo sull'amore.

Dopo gli interventi, i partecipanti alla tavola rotonda hanno risposto a numerose domande dei presenti.

Condividere:
Sua Santità il Patriarca Kirill ha fatto un appello in vista degli esempi eclatanti della pressione sulla Chiesa ortodossa ucraina

27.04.2024

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduta una sessione regolare del Consiglio Ecclesiastico Supremo

16.04.2024

Il metropolita di tutta l'America e del Canada Tikhon porge le sue condoglianze per l'attacco terroristico a Krasnogorsk

25.03.2024

I Primati delle Chiese ortodosse russa e serba hanno presieduto la Divina Liturgia e i funerali del vescovo di Moravica Antonije nella Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca

16.03.2024

Sua Santità il Patriarca Kirill incontra il Primate della Chiesa ortodossa serba

15.03.2024

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione ordinaria del Supremo Consiglio Ecclesiastico

28.02.2024

Messaggio di auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill a  Tamás Sulyok in occasione della sua elezione a Presidente dell’Ungheria

27.02.2024

Nel  15° anniversario dell'intronizzazione di Sua Santità il Patriarca Kirill, è stata celebrata una liturgia solenne nella Cattedrale di Cristo Salvatore

01.02.2024

Messaggio natalizio del Patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2024

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione giubilare del Consiglio interreligioso della Russia

07.12.2023

Dichiarazione di Sua Santità il Patriarca Kirill sugli eventi avvenuti all'aeroporto di Machachkala

30.10.2023

Il Patriarca Kirill ha partecipato all'incontro del Presidente Vladimir Putin con i rappresentanti delle comunità religiose russe

26.10.2023

Sua Santità il Patriarca Kirill prega per tutti gli uccisi e i feriti dall’attacco missilistico sull’ospedale nella Striscia di Gaza

18.10.2023

Ha avuto luogo una riunione ordinaria del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa

11.10.2023

Dichiarazione di Sua Santità il Patriarca Kirill in relazione alla ripresa delle ostilità nel Nagorno-Karabakh

19.09.2023

Il Presidente del DECR ha incontrato il nuovo ambasciatore della Russia in Croazia

08.05.2024

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha visitato la cattedrale delle Sante Donne Mirofore a Baku

30.04.2024

Il Presidente del DECR è arrivato in Azerbaigian

29.04.2024

Il Primate della Chiesa Ortodossa Autonoma del Giappone e il Presidente del DECR hanno celebrato la Divina Liturgia a Tokyo

21.04.2024

Il Presidente del DECR ha incontrato un rappresentante della Chiesa d’Inghilterra

28.03.2024

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha incontrato i rappresentanti della Chiesa copta

28.03.2024

Sua Santità il Patriarca Kirill incontra il Primate della Chiesa ortodossa serba

15.03.2024

Sua Santità il Patriarca di Serbia Profirije è arrivato a Mosca

15.03.2024

Si è conclusa la visita del Presidente del DECR in Libano

11.03.2024

Il Presidente del DECR ha visitato la metropolia dei Monti Libanesi

10.03.2024

Il metropolita Antonij di Volokolamsk ha incontrato il Primate della Chiesa malankarese

27.02.2024

Il metropolita Antonij ha partecipato alle celebrazioni del 1950° anniversario del martirio di San Tommaso in India

26.02.2024

Ha avuto luogo l’incontro tra il presidente del Decr e i rappresentanti della Chiesa dell'India responsabili dei rapporti con la Chiesa ortodossa russa.

25.02.2024

Il metropolita Antonij incontra il nuovo Primate della Chiesa cattolica siro-malabarese

24.02.2024

Il metropolita Antonij di Volokolamsk partecipa ai festeggiamenti nel seminario di Kottayam.

24.02.2024

Page is available in the following languages
Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب