Home page Notizie
Visita in Turchia del metropolita Hilarion

Visita in Turchia del metropolita Hilarion

[gallery]

Con la benedizione di Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill, il 14 dicembre 2012 il presidente del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca, metropolita Hilarion di Volokolamsk, ha compiuto una visita ad Ankara, dove ha incontrato il capo dell'Ufficio per gli affari religiosi della Repubblica di Turchia, Mehmet Germez.

Nel dare un caloroso benvenuto all’illustre ospite, M. Germez ha condiviso i ricordi della sua visita a Mosca il 30 novembre 2011 per l’incontro con il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill, in cui è stato deciso di istituire un gruppo di lavoro congiunto sullo sviluppo del dialogo interreligioso. La prima riunione del gruppo si è tenuta ad Ankara il 15 dicembre.

M. Germez ha sottolineato l'importanza dei rapporti inter-religiosi nel mondo moderno. "I rapporti politici ed economici sono importanti. Ma i contatti interreligiosi favoriscono maggiormente la vicinanza tra i popoli. Oggi più che mai si avverte questa necessità", ha detto il capo dell'Ufficio per gli affari religiosi della Turchia.

Il metropolita Hilarion ha portato all’interlocutore i saluti di Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill. "Sono d'accordo con Lei che il dialogo interreligioso oggi ha assunto particolare importanza. Per lungo tempo, il fattore religioso nella vita pubblica è stato sottovalutato. Alcuni politici ritenevano che la religione nella società moderna fosse destinata a sparire, e hanno perfino fatto ricorso alla repressione per ottenere questo, come è accaduto a suo tempo in Russia. Tuttavia, all'inizio del XXI secolo sta diventando sempre più evidente che il fattore religioso ha un ruolo chiave nella vita dei popoli, delle società e delle nazioni", ha detto a sua volta il metropolita Hilarion.

Nel corso della riunione gli argomenti discussi hanno riguardato i problemi posti dal radicalismo religioso in alcuni Paesi, la situazione delle minoranze religiose e dei loro diritti, la questione dell’educazione religiosa e della formazione del clero.

Poi il metropolita ha sollevato il tema dei pellegrinaggi dei fedeli della Chiesa Ortodossa Russa ai santuari dell’antica Bisanzio, nonché la situazione dei compatrioti che vivono in Turchia. Con gratitudine ha sottolineato l'atteggiamento costruttivo della leadership turca nell’affrontare i problemi dei servizi nei luoghi santi, per soddisfare le esigenze spirituali dei russi ortodossi nelle diverse città della Turchia, in particolare ad Antalya, dove c’è una chiesa in cui la comunità di lingua russa, con la benedizione del Patriarca di Costantinopoli Bartolomeo e con il permesso delle autorità turche, tiene regolarmente gli uffici divini in slavo ecclesiastico.

Parlando dello sviluppo del pellegrinaggio ortodosso nei luoghi sacri cristiani del territorio della Turchia, il metropolita Hilarion ha detto che molte persone provenienti dalla Russia, dall’Ucraina, dalla Bielorussia e altri Paesi del territorio canonico della Chiesa Ortodossa Russa vengono in Turchia per vacanze, e diventano sempre più numerosi coloro che visitano questo Paese in pellegrinaggio.

"Nello sviluppo di questo settore collaboriamo con il Patriarcato di Costantinopoli. A volte si verificano pellegrinaggi comuni, ai quali partecipano vescovi di Costantinopoli e della Chiesa Russa. Personalmente, su invito di Sua Santità il Patriarca Bartolomeo, ho visitato insieme a lui la Cappadocia e alcuni altri luoghi", ha detto il vescovo Hilarion.

Poi M. Germez ha spiegato gli sforzi compiuti dallo stato turco al fine di rafforzare la pace interreligiosa nel Paese e di consentire ai rappresentanti di tutte le confessioni e gruppi religiosi locali di avere pari diritti e opportunità per soddisfare le loro esigenze spirituali.

Al termine della riunione M. Germez ha chiesto al metropolita Hilarion di trasmettere i suoi più cordiali saluti al Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill e l’invito a Sua Santità di visitare Ankara.

All'incontro, tenutosi presso l'Ufficio per gli affari religiosi, ha partecipato anche il vice presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, arciprete Nikolaj Balashov, lo ieromonaco Stefan (Igumnov) del segretariato per i rapporti interortodosi del Dipartimento, il consigliere dell'Ambasciata della Federazione Russa in Turchia A.V. Buravov, e per la parte turca il direttore del Dipartimento internazionale per gli affari religiosi, Mehmet Pachadzhi, e il personale del Dipartimento.

Поделиться:
Il Patriarca maronita ha ringraziato il Primate della Chiesa russa per la partecipazione al destino dei cristiani del Medio Oriente

13.04.2021

Discorso di Sua Santità il Patriarca Kirill alla riunione del Santo Sinodo il 13 aprile 2021

13.04.2021

La lettera di ringraziamento del Patriarca d’Etiopia Abuna Mattia al Primate della Chiesa ortodossa russa

12.04.2021

Сondoglianze del Patriarca in occasione dell’attentato a Makasar in Indonesia

29.03.2021

Congratulazioni patriarcali all’arcivescovo Serafim di Sendai per il 70° compleanno

23.03.2021

Il Patriarca Kirill si congratula con il metropolita Porfirije per la sua elezione alla Sede Patriarcale serba

18.02.2021

Il Patriarca Kirill è stato insignito della più alta decorazione statale della Serbia

15.02.2021

Il Presidente della Russia Vladimir Putin si è congratulato con Sua Santità il Patriarca Kirill per l’anniversario della sua intronizzazione patriarcale

01.02.2021

Papa Francesco manda al Patriarca Kirill gli auguri natalizi

07.01.2021

Il Sacro Sinodo ha costatato l'impossibilità della comunione eucaristica con l'arcivescovo di Cipro Crisostomo

20.11.2020

В дистанционном формате прошло заседание Священного Синода Русской Православной Церкви

20.11.2020

Dichiarazione del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill sullo status della chiesa di Santa Sofia

06.07.2020

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

18.04.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

05.01.2019

Il presidente del Decr ha inviato le condoglianze per la morte del Cardinale Edward Cassidy

12.04.2021

Il metropolita Hilarion: l’attività di un politico non deve contraddire le sue convinzioni religiose

11.04.2021

Il periodo della pandemia non è propizio per i pellegrinaggi all’estero, pensa il metropolita Hilarion

11.04.2021

Il presidente del Decr incontra l'ambasciatore slovacco in Russia

06.04.2021

Il metropolita Hilarion: nei paesi occodentali l’ideologia del gender viene inculcata ai bambini in età da asilo

27.03.2021

Il metropolita Hilarion: la Chiesa non benedice le unioni omosessuali, poiché sono peccaminose

27.03.2021

Il metropolita Hilarion: proprio il cristianesimo ha causato l’abolizione della schiavitù

27.03.2021

Il presidente del Decr si è congratulato con l’arcivescovo Serafim di Sendai per il 70° annivesario

23.03.2021

Il metropolita Hilarion: in Ucraina è stata de facto bandita la Chiesa canonica

20.03.2021

Il metropolita Hilarion: la scismatica “Chiesa ortodossa in Ucraina” non ha ricevuto un’autocefalia reale

20.03.2021

Il metropolita Hilarion: l’ideologia europea diventa fondamentalmente antireligiosa

14.03.2021

Il metropolita Hilarion ha sottolineato l’importanza degli incontri inter-ortodossi nel “format di Amman”

13.03.2021

Il metropolita Hilarion: Chiese e comunità religiose diventano bersagli per la comunità LGBT

28.02.2021

Il metropolita Hilarion: il patriarca di Costantinopoli non ha gregge in Ucraina

27.02.2021

Il presidente del DECR ha incontrato il nuovo ambasciatore russo in Ungheria

26.02.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio