Home page Notizie
Riunito il Sinodo della Chiesa ucraina

Riunito il Sinodo della Chiesa ucraina

Il 19 Giugno 2014 presso l'Aula del Sinodo della Lavra della Dormizione delle Grotte di Kiev si è svolta una riunione del Sinodo della Chiesa ortodossa ucraina, presieduta dal locum tenens della cattedra metropolitana di Kiev, il metropolita Onufrij di Chernovtsy e Bucovina.

Prima della riunione, i membri del Sinodo hanno reso visita a Sua Beatitudine il Metropolita Volodimir di Kiev e tutta l'Ucraina, attualmente in trattamento presso una casa di cura.

Durante la riunione, il metropolita Hilarion di Donetsk e Mariupol e il metropolita Mitrofan di Lugansk e Alchevsk hanno presentato relazioni sulla situazione socio-politica nelle regioni di Donetsk e Lugansk e sullo stato delle diocesi di Donetsk e Lugansk della Chiesa ortodossa ucraina. Il Sinodo ha espresso vivo ringraziamento all’episcopato, al clero e ai monaci, che in questo periodo difficile esercitano il loro ministero nelle regioni di Donetsk e Lugansk. E’ stata decisa una raccolta di fondi per fare arrivare aiuti umanitari alle vittime del conflitto armato e agli abitanti di queste regioni. I fedeli della Chiesa ortodossa ucraina sono chiamati a pregare intensamente per "la cessazione della discordia e inimicizia tra le persone e il dono della pace e della tranquillità" al popolo ucraino.

Il Sinodo ha rivolto un appello al Presidente dell'Ucraina Poroshenko sugli avvenimenti in corso in Ucraina. In esso si sottolineano i "tentativi di distruggere l'armonia interreligiosa nello stato", ovvero i "casi di aggressione e tentata distruzione di chiese e luoghi di culto", in particolare, il recente attacco incendiario a un tempio della Chiesa ortodossa ucraina e altre provocazioni contro le sue comunità. Il testo mette in evidenza la necessità di "garantire un trattamento equo a tutte le organizzazioni religiose, e una copertura mediatica veritiera delle loro attività". Il Sinodo denuncia ripetuti casi di comunicazioni nei media che "hanno distorto sostanzialmente la posizione" della Chiesa ortodossa ucraina circa la situazione nel Paese. A nome del clero e dei fedeli delle regioni di Donetsk e Lugansk, il Santo Sinodo chiede al capo dello Stato di "adottare tutte le possibili misure per fermare lo spargimento di sangue, di cui cadono vittime civili innocenti" in queste regioni, di iniziare trattative di pace e "fare di tutto per evitare vittime tra la popolazione civile".

E’ stato anche adottato un appello ai vescovi, clero, religiosi e laici, in risposta ai recenti avvenimenti in Ucraina. Il testo recita: "La nostra Chiesa unisce persone di diverse lingue e culture. I fedeli della Chiesa ortodossa ucraina vivono nell’Est e nell’Ovest, nel Nord e nel Sud del Paese. Noi non dividiamo il nostro gregge in base all’appartenenza politcia, o nazionale, o sociale. Siamo tutti uno in Cristo". A causa del fatto che la tensione sociale "ha raggiunto il limite", si sottoliena l'importanza di una "pastorale finalizzata a raggiungere la pace e l'armonia tra il popolo". Il Sinodo ha espresso cordoglio alle famiglie delle vittime. Dato il proseguimento del conflitto nel sud-est del paese, la Chiesa esorta "alla preghiera e a un soccorso efficace a feriti, senzatetto, sfollati e rifugiati, soprattutto a bambini, orfani, persone con disabilità e anziani". E’ stato approvato un testo di preghiera "per la pace e la cessazione delle lotte intestine", da leggere nelle chiese della Chiesa ortodossa ucraina.

Il Sinodo ha inoltre adottato una serie di decisioni giuridiche, disciplinari e relative al personale, riguardanti la vita interna e l’organizzazione di diocesi, monasteri e istituzioni educative della Chiesa ortodossa ucraina.

Rilasciando il proprio commento al servizio stampa della Chiesa ortodossa ucraina, il metropolita Antonij di Boryspil e Brovar, amministratore delegato della Chiesa ortodossa ucraina, ha detto: «Si potrebbe dire che è stato un Sinodo contro la guerra. Gli appelli adottati sono una continua esortazione a cessare lo spargimento di sangue nella parte orientale del paese. Abbiamo sentito le relazioni dei vescovi che esercitano il loro ministero nelle diocesi che sono diventate "punti caldi" - nelle regioni di Donetsk e Lugansk. Queste relazioni riferiscono di numerosi casi di morte, testimoniano della disastrosa situazione socio-economica di molti insediamenti che si trovano sull'orlo di una catastrofe umanitaria. Occorreva rispondere non solo a queste relazioni, ma anche alla preoccupazione di tutti i fedeli della nostra Chiesa, che sono inquieti per la tragedia in corso nelle regioni orientali. Abbiamo rivolto un appello al Presidente, chiedendogli di fare tutto quanto in suo potere per fermare lo spargimento di sangue. Questo è importante. Tutto il resto si può e si deve negoziare e discutere, ma tutti i problemi devono essere risolti in modo pacifico. Ora la cosa principale è che non si uccida più la popolazione civile. Questa è la posizione della Chiesa ortodossa in Ucraina. Penso che essa debba essere comprensibile per ogni cristiano".

Condividere:
Messaggio del Primate della Chiesa ortodossa russa ai partecipanti al Forum Interreligioso del G20

12.09.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill: le forze del male stanno lacerando l'unità delle Chiese ortodosse

29.08.2021

Saluto di Sua Santità il Patriarca Kirill ai partecipanti del Festival “Russia – Grecia. Insieme attraverso i secoli”

21.08.2021

Auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill al Katholikos di tutti gli armeni Karekin II in occasione del suo 70° compleanno

21.08.2021

Messaggio di Sua Santità il Patriarca Kirill agli atleti della Russia – partecipanti alle XXXII Olimpiadi estive a Tokyo

10.08.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione ordinaria del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa

17.06.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione del Supremo Consiglio della Chiesa

15.06.2021

Auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill a Raul Castro Rus per il suo novantesimo compleanno

03.06.2021

Si svolgono le riunioni della seconda giornata della plenaria del Consiglio interconciliare presieduta da Sua Santità il Patriarca Kirill

27.05.2021

A Mosca si apre la plenaria del Consiglio interconciliare della Chiesa ortodossa russa

26.05.2021

Messaggio di Sua Santità il Patriarca Kirill in occasione del 75° anniversario del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca

24.05.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato l’episcopato della Chiesa ortodossa moldava

16.05.2021

Condoglianze di Sua Santità il Patriarca Kirill in occasione della morte dell’esponente cristiano indonesiano vescovo Soritua Nababan

10.05.2021

Messaggio pasquale del Patriarca KIRILL di Mosca e di tutta la Rus’ ai vescovi, sacerdoti, diaconi, monaci e tutti i fedeli della Chiesa ortodossa russa  

01.05.2021

Il Patriarca maronita ha ringraziato il Primate della Chiesa russa per la partecipazione al destino dei cristiani del Medio Oriente

13.04.2021

Il presidente del Decr ha incontrato l’ambasciatore degli Stati Uniti d’America nella Federazione Russa

15.09.2021

Metropolita Hilarion: vietare alla gente di ascoltare la musica è come vietarle di bere acqua

13.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il vice primo ministro dell’Ungheria

07.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il vescovo Lukian di Buda

06.09.2021

Il presidente del Decr ha fatto un discorso al Congresso eucaristico internazionale a Budapest

06.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il Nunzio apostolico in Russia

01.09.2021

Il metropolita Hilarion ha incontrato il Primate della Chiesa ortodossa di Gerusalemme

05.08.2021

Un’onorificenza patriarcale è consegnata a un diplomatico russo

02.08.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il nuovo ambasciatore della Polonia in Russia

02.08.2021

Metropolita Hilarion: il Giorno del Battesimo della Rus’ è una festa di tutta la multimilionaria Chiesa ortodossa russa

31.07.2021

Metropolita Hilarion: la riunificazione è impossibile, se una delle parti considera l’altra “eretica”

31.07.2021

Metropolita Hilarion: la Chiesa esiste per gli uomini di tutte le nazioni

31.07.2021

La processione a Kyiv ha mostrato: la Chiesa ortodossa ucraina è la più numerosa confessione in Ucraina

31.07.2021

Il metropolita Hilarion: il compito principale di tutta la Chiesa è rafforzare la nostra unità

26.07.2021

Nella Lavra della Santissima Trinità di San Sergio si sono svolte celebrazioni in occasione della memoria di San Sergio di Radonezh

18.07.2021

Page is available in the following languages
Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب