Home page Notizie
Il ministro Lavrov incontra il Patriarca Giovanni …

Il ministro Lavrov incontra il Patriarca Giovanni X

Si è svolto a Mosca il 20 febbraio 2015 presso il Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa l’incontro tra Sua Beatitudine il Patriarca di Antiochia Giovanni X e il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov.

Sua Beatitudine è stato accompagnato dai membri della delegazione della Chiesa ortodossa di Antiochia: il vescovo Athanasios di Ninive, l’archimandrita Parthenios (Allati) e l’arcidiacono Gerasimos (Kabbasa), così come dal rappresentante del Patriarca di Antiochia presso il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’, il metropolita Niphon di Filippopoli, e dal rappresentante del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ presso il Patriarca di Antiochia, l’igumeno Arsenij (Sokolov).

Alla riunione hanno partecipato per il Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa – il viceministro degli Affari Esteri, M.L. Bogdanov, il direttore del Dipartimento per il Medio Oriente e il Nord Africa del Ministero degli Esteri russo, S. V. Vershinin, il vicedirettore del medesimo Dipartimento, A.L. Panov; per la Chiesa ortodossa russa – il vicario del Patriarca di Mosca e di tutta la Russia, vescovo Tikhon di Podolsk, il segretario del Decr per le relazioni interortodosse, arciprete Igor Yakymchuk, il dipendente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, diacono Feodor Shulga. Tra i partecipanti c’era anche il presidente della Fondazione Internazionale per l'Unità dei Popoli Ortodossi (MOFEPN), V.A. Alekseev.

Il ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa si è congratulato con il Primate della Chiesa di Antiochia per il premio della Fondazione.

  1. Lavrov ha parlato del contributo speciale di Sua Beatitudine il Patriarca Giovanni X alla promozione della pace e l'armonia tra le diverse comunità religiose in Medio Oriente. «Naturalmente, la decisione della Fondazione riflette il riconoscimento del ruolo del Primate della Chiesa di Antiochia, che fa molto per preservare il multiculturalismo in questa importante regione, per difendere i diritti dei cristiani e il rispetto per i loro duemila anni di storia», ha dichiarato il capo del Ministero degli Esteri russo.

Sottolineando l'importanza di tutelare gli interessi della popolazione cristiana in Medio Oriente, Sergej Lavrov ha detto: «Cerchiamo di compiere ogni sforzo per superare pacificamente la crisi in Siria, nello Yemen, ed evitare la destabilizzazione in Libano, Iraq e in altri Paesi della regione».

Da parte sua, il Primate della Chiesa di Antiochia, a nome della Chiesa ortodossa antiochena, ha espresso gratitudine alla leadership dello Stato russo, sottolineando: «Apprezziamo quanto state facendo per riportare la pace in tutto il mondo e, in particolare, in Medio Oriente».

Sua Beatitudine il Patriarca di Antiochia Giovanni ha anche detto di essere grato a Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill per l'invito a Mosca.

Parlando del premio della Fondazione per l'Unità dei Popoli Ortodossi, il Primate della Chiesa ortodossa di Antiochia ha dichiarato: «Credo che questo premio diventi una sorta di riconoscimento della sofferenza che la nostra gente sta sperimentando in questa regione. Il premio sarà dedicato, prima di tutto, al nostro popolo e, naturalmente, ai due metropoliti che sono stati rapiti».

«È grazie alla Russia, al suo governo, al popolo e alla Chiesa ortodossa russa - ha continuato Sua Beatitudine – che è stata assunta una posizione a livello internazionale, a sostegno della pace e per risolvere i conflitti e le crisi in tutto il mondo, principalmente in Siria e in Medio Oriente. Grazie anche per gli aiuti umanitari, che giungono dalla Russia in Siria e in altri Paesi della regione, che vengono distribuiti a chi ne ha davvero bisogno. Apprezziamo anche gli sforzi compiuti dalla Russia per una soluzione pacifica dei problemi della regione».

Durante l'incontro, Sua Beatitudine il Patriarca Giovanni X ha conferito a S. Lavrov l’ordine dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, I grado. Il più alto riconoscimento della Chiesa ortodossa antiochena è stato assegnato al ministro degli Esteri russo per il sostegno alla pace in Medio Oriente.

Поделиться:
Il Patriarca Kirill si congratula con il metropolita Porfirije per la sua elezione alla Sede Patriarcale serba

18.02.2021

Il Patriarca Kirill è stato insignito della più alta decorazione statale della Serbia

15.02.2021

Il Presidente della Russia Vladimir Putin si è congratulato con Sua Santità il Patriarca Kirill per l’anniversario della sua intronizzazione patriarcale

01.02.2021

Papa Francesco manda al Patriarca Kirill gli auguri natalizi

07.01.2021

Il Sacro Sinodo ha costatato l'impossibilità della comunione eucaristica con l'arcivescovo di Cipro Crisostomo

20.11.2020

В дистанционном формате прошло заседание Священного Синода Русской Православной Церкви

20.11.2020

Dichiarazione del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill sullo status della chiesa di Santa Sofia

06.07.2020

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

18.04.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

05.01.2019

Il Patriarca Kirill ha discusso per telefono della situazione in Siria con Papa Francesco e i Patriarchi ortodossi del Medio Oriente

14.04.2018

Il Patriarca accoglie delegazione della provincia di Trento

27.02.2018

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2018

Putin incontra i Primati delle Chiese ortodosse

04.12.2017

Solenne servizio divino a Mosca

04.12.2017

Il metropolita Hilarion: Chiese e comunità religiose diventano bersagli per la comunità LGBT

28.02.2021

Il metropolita Hilarion: il patriarca di Costantinopoli non ha gregge in Ucraina

27.02.2021

Il presidente del DECR ha incontrato il nuovo ambasciatore russo in Ungheria

26.02.2021

Il presidente del Decr ha tenuto un video incontro con il segretario generale dell'Alleanza evangelica mondiale

25.02.2021

Il metropolita Hilarion: i cristiani del Medio Oriente e di altri paesi hanno bisogno della nostra compassione e della nostra preghiera

22.02.2021

Il metropolita Hilarion ha ricordato che sono i peccati umani a causare gli scismi ecclesiastici

22.02.2021

Il metropolita Hilarion: Al centro del dialogo con la Chiesa cattolica sta la situazione dei cristiani in Medio Oriente, la cultura e il lavoro caritativo

22.02.2021

Riunione del Gruppo misto di lavoro per il coordinamento di progetti culturali e sociali tra la Santa Sede e la Chiesa ortodossa russa

12.02.2021

La Conferenza "La Chiesa e la pandemia"

12.02.2021

Relazione del metropolita Hilarion di Volokolamsk alla conferenza "La Chiesa e la pandemia"

12.02.2021

Il metropolita Hilarion sull'abolizione delle disposizioni anti-ecclesiastiche nella legislazione del Montenegro

07.02.2021

Il metropolita Hilarion ritiene blasfemo l’uso dei simboli LGBT insieme a quelli cristiani

31.01.2021

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk incontra il capo della missione diplomatica francese a Mosca

25.01.2021

Il metropolita Hilarion: le regole del politicamente corretto non devono giustificare l'intrusione in ciò che è sacro per milioni di persone

25.01.2021

Il metropolita Hilarion: negli Stati Uniti è in atto un deliberato attacco alla struttura tradizionale della famiglia

24.01.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio