Home page Notizie
Moleben al monastero di San Panteleimon

Moleben al monastero di San Panteleimon

Il 27 maggio 2016 Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill è arrivato al monastero russo di San Panteleimon sul Monte Athos.

Alle sante porte della dimora il Primate della Chiesa ortodossa russa è stato accolto dall’igumeno del monastero, lo schema-archimandrita Ieremija (Alekhin) con i fratelli.

Al suono delle campane Sua Santità il Patriarca Kirill e i monaci del monastero si sono diretti nella chiesa del Grande Martire e Taumaturgo San Panteleimon, dove Sua Santità ha venerato l'arca contenente la reliquia del cranio del grande martire e ha tenuto un servizio di preghiera (moleben).

Tra i partecipanti al culto c’erano il rappresentante del Patriarca di Costantinopoli sul Monte Athos, il metropolita Apostolos di Mileto, il capo del gruppo di lavoro del Presidente della Federazione Russa per la preparazione della celebrazione del 1000° anniversario della presenza russa sul Monte Athos, rappresentante plenipotenziario del Presidente nel Distretto Federale Centrale, A.D. Beglov, lo schema-archimandrita Ilija (Nozdrin), i membri della delegazione ufficiale della Chiesa ortodossa russa, i benefattori del monastero.

I canti sono stati eseguiti dal coro della fraternità del monastero di San Panteleimon (diretto dallo ierodiacono Sadok) e da coro della Lavra della Santa Trinità di San Sergio (diretto dall’archimandrita Gleb (Kozhevnikov).

Dopo il servizio Sua Santità si è incontrato con lo schema-archimandrita Ieremija (Alekhin).

Il Primate della Chiesa Russa si è rivolto ai partecipanti al culto con un discorso.

In serata, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha celebrato il Piccolo Vespro nella cattedrale del monastero.

Hanno pregato durante il servizio l'igumeno del monastero, lo schema-archimandrita Ieremija (Alekhin) con i fratelli, lo schema-archimandrita Ilija (Nozdrin), i membri della delegazione ufficiale della Chiesa ortodossa russa, così come il capo del gruppo di lavoro del Presidente della Federazione Russa per la preparazione della celebrazione del 1000 ° anniversario della presenza russa sul Monte Athos, A.D. Beglov, e i benefattori del monastero.

I canti sono stati eseguiti dal coro della fraternità del monastero di San Panteleimon (diretto dallo ierodiacono Sadok).

Dopo il servizio, il Primate della Chiesa ortodossa russa ha condiviso il pasto con i fratelli del monastero. Poi, Sua Santità ha visitato il museo e il monastero di San Panteleimon.

Il 28 maggio, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha celebrato la Divina Liturgia nel Vecchio Rusik e ha tenuto un servizio di preghiera nell’eremo (skit) di Ksilurgu.

 

________________________

 

Il monastero di San Panteleimon si trova sulla riva di una piccola baia a sud-ovest del Monte Athos, tra il porto di Dafni e il monastero di Xenofonte.

Il primo monastero russo sul Monte Athos è stato fondato già dai tempi del santo principe e isoapostolo Vladimir, ed era stato chiamato la dimora della Madre di Dio di Ksilurgu. Nella seconda metà del XII secolo, a causa del loro gran numero, i fratelli sono stati spostati al monastero del Vecchio Rusik, e alla fine del XVIII secolo i monaci si trasferirono nella dimora presso il mare con la chiesa dell'Ascensione del Signore sul sito dell’attuale monastero di San Panteleimon.

Nel XVIII secolo il monastero passò ai greci. Il ritorno dei monaci russi iniziò negli anni '30 del XIX secolo. Il periodo d'oro del monastero coincise con la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Nel 1912, nel monastero c’erano fino a 1800 fratelli. Dopo la rivoluzione, a causa della rottura delle relazioni con la Russia e dello spostamento sistematico russo dal Monte Santo, il numero dei monaci cominciò a diminuire rapidamente. Alla fine del 1960 nel monastero erano rimasti solo 7 monaci anziani. Attualmente insieme con i novizi ci sono 106 persone.

L’abitazione a più piani, progettata per numerosi fratelli, circondata da quelle più antiche, si trova all’interno di un edificio rettangolare, con la cattedrale principale di San Panteleimon, dove è custodita l’arca con la reliquia del cranio del Grande Martire San Panteleimon insieme a quelle di altri santi.

Nella seconda cattedrale, dell’Intercessione della Madre di Dio, situata al piano superiore di un grande edificio adibito ad abitazione per i monaci, ci sono le reliquie di San Silvano dell’Athos. La chiesa ospita anche l'icona miracolosa della Madre di Dio, denominata «Ierusalemskaya», l’icona di san Giovanni Battista, l'antica icona del grande martire san Panteleimon e l'icona del santo martire Kharalambos.

La terza chiesa fu consacrata nel nome di San Mitrofan di Voronezh. Nel monastero ci sono anche una piccola chiesa in onore della Dormizione della Madre di Dio e nelle vicinanze una chiesa in onore dei santi principi Vladimir, pari agli Apostoli, e Alexander Nevsky. In aggiunta a queste chiese ci sono diverse cappelle. In una di esse, tra le Cattedrali di San Panteleimon e dell’Intercessione, sono custodite le reliquie di San Giovanni Battista, degli apostoli Pietro, Andrea, Luca, Filippo, Tommaso, Bartolomeo e Barnaba, del protomartire Stefano, di Isacco della Dalmazia, Dionigi l'Areopagita, dei santi Cosma e Damiano, Cirillo di Gerusalemme, Trifone e di molti altri.

Nei pressi del monastero vi è il cosiddetto ossario - le tombe con la chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo.

La biblioteca del monastero contiene più di 20.000 libri e manoscritti.

Dal monastero di San Panteleimon dipendono gli eremi della Dormizione della Madre di Dio (Ksilurgu), il Vecchio Rusik, della Nuova Tebaide e Kromnitsa (Krumitsa).

Condividere:
Sua Santità il Patriarca Kirill ha inaugurato un simposio dedicato al primato e alla sinodalità nell’Ortodossia

16.09.2021

Messaggio del Primate della Chiesa ortodossa russa ai partecipanti al Forum Interreligioso del G20

12.09.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill: le forze del male stanno lacerando l'unità delle Chiese ortodosse

29.08.2021

Saluto di Sua Santità il Patriarca Kirill ai partecipanti del Festival “Russia – Grecia. Insieme attraverso i secoli”

21.08.2021

Auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill al Katholikos di tutti gli armeni Karekin II in occasione del suo 70° compleanno

21.08.2021

Messaggio di Sua Santità il Patriarca Kirill agli atleti della Russia – partecipanti alle XXXII Olimpiadi estive a Tokyo

10.08.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione ordinaria del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa

17.06.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione del Supremo Consiglio della Chiesa

15.06.2021

Auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill a Raul Castro Rus per il suo novantesimo compleanno

03.06.2021

Si svolgono le riunioni della seconda giornata della plenaria del Consiglio interconciliare presieduta da Sua Santità il Patriarca Kirill

27.05.2021

A Mosca si apre la plenaria del Consiglio interconciliare della Chiesa ortodossa russa

26.05.2021

Messaggio di Sua Santità il Patriarca Kirill in occasione del 75° anniversario del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca

24.05.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato l’episcopato della Chiesa ortodossa moldava

16.05.2021

Condoglianze di Sua Santità il Patriarca Kirill in occasione della morte dell’esponente cristiano indonesiano vescovo Soritua Nababan

10.05.2021

Messaggio pasquale del Patriarca KIRILL di Mosca e di tutta la Rus’ ai vescovi, sacerdoti, diaconi, monaci e tutti i fedeli della Chiesa ortodossa russa  

01.05.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha inaugurato un simposio dedicato al primato e alla sinodalità nell’Ortodossia

16.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato l’ambasciatore degli Stati Uniti d’America nella Federazione Russa

15.09.2021

Metropolita Hilarion: vietare alla gente di ascoltare la musica è come vietarle di bere acqua

13.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il vice primo ministro dell’Ungheria

07.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il vescovo Lukian di Buda

06.09.2021

Il presidente del Decr ha fatto un discorso al Congresso eucaristico internazionale a Budapest

06.09.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il Nunzio apostolico in Russia

01.09.2021

Il metropolita Hilarion ha incontrato il Primate della Chiesa ortodossa di Gerusalemme

05.08.2021

Un’onorificenza patriarcale è consegnata a un diplomatico russo

02.08.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il nuovo ambasciatore della Polonia in Russia

02.08.2021

Metropolita Hilarion: il Giorno del Battesimo della Rus’ è una festa di tutta la multimilionaria Chiesa ortodossa russa

31.07.2021

Metropolita Hilarion: la riunificazione è impossibile, se una delle parti considera l’altra “eretica”

31.07.2021

Metropolita Hilarion: la Chiesa esiste per gli uomini di tutte le nazioni

31.07.2021

La processione a Kyiv ha mostrato: la Chiesa ortodossa ucraina è la più numerosa confessione in Ucraina

31.07.2021

Il metropolita Hilarion: il compito principale di tutta la Chiesa è rafforzare la nostra unità

26.07.2021

Page is available in the following languages
Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب