Home page Notizie
In occasione del compleanno del metropolita F…

In occasione del compleanno del metropolita Filaret (Vakhromeev), è stato aperto a Minsk un museo commemorativo del memorabile arcipastore

Il 21 marzo 2021, nel giorno del compleanno del metropolita Filaret (Vakhromeev), il primo esarca patriarcale di tutta la Bielorussia, ha avuto luogo l'apertura di un commemorativo, dedicato all’arcipastore. L'esposizione si trova nell’edificio del Museo storico-ecclesiastico della Chiesa ortodossa bielorussa nella città di Minsk.

La solenne cerimonia di apertura del museo è iniziata nella chiesa di San Cirillo di Turov presso l'Accademia Teologica di Minsk con una litia (servizio di commemorazione di un defunyo) per il riposo dell’anima del metropolita Filaret, celebrata dal metropolita di Minsk e Zaslavl Veniamin, esarca patriarcale di tutta la Bielorussia. Hanno concelebrato con Sua Eminenza il rettore della chiesa di San Cirillo di Turov, il primo pro-rettore dell'Accademia teologica di Minsk, l'Arciprete Vladimir Dolgopolov, e il chierico della cattedrale dello Spirito Santo di Minsk il sacerdote Dimitri Netsvetaev.

Tra gli ospiti d'onore c'erano il vescovo Antonij di Slutsk e Soligorsk, il commissario per gli affari religiosi e nazionali della Repubblica di Bielorussia Alexandr Rumak, il direttore generale del Museo nazionale d'arte Vladimir Prokoptsov.

“In precedenza, ci riunivamo questo giorno per congratularci con Sua Eminenza l’esarca patriarcale per il suo compleanno. Oggi siamo venuti qui per pregare per il riposo della sua anima e per aprire un museo commemorativo, dove si riproduce l'atmosfera nella quale ha lavorato il defunto ”, ha osservato il Primate della Chiesa ortodossa bielorussa, rivolgendosi ai presenti.

"Se vogliamo caratterizzare il ministero del metropolita Filaret, allora è opportuno ricordare le parole che una volta ha pronunciato durante una sua conversazione con gli studenti del seminario teologico di Minsk: "Bisogna semplicemente vivere e lavorare attivamente". Erano parole di edificazione e istruzione per le giovani generazioni, la futura generazione del clero. Allo stesso tempo, era anche il principio di vita del defunto Esarca ”, ha affermato il metropolita Veniamin.

“Ricordiamo con gratitudine le sue fatiche e preghiamo per il riposo della sua anima con i giusti. Cercheremo di preservarne la memoria sulla nostra terra bielorussa, in modo che la parola di Dio, seminata con tanta cura da Sua Eminenza, continui a portare buoni frutti ”, ha affermato l'esarca patriarcale.

Quindi i partecipanti all'evento si sono recati al museo commemorativo. Il coro dei bambini della chiesa di San Cirillo di Turov ha cantato una canzone in bielorusso dedicata al monastero di Zhirovichi.

La curatrice dei fondi del museo, Maria Netsvetaeva, ha introdotto gli ospiti all'esposizione, che presenta oggetti personali e oggetti precedentemente donati al museo dallo stesso metropolita Filaret, documenti manoscritti, paramenti, icone e oggetti d’arte dalla collezione di Sua Eminenza. I visitatori hanno inoltre visto una delle icone preferite dell’esarca defunto, davanti alla quale pregava spesso: l'immagine di San Filaret il Misericordioso dalla chiesa domestica in onore di tutti i Santi bielorussi, che si trova presso l'amministrazione diocesana di Minsk.

Il metropolita Veniamin ha richiamato l'attenzione dei presenti sul stile di vita semplice del metropolita Filaret, partendo dal quale l'arcipastore defunto compiva grandi opere per il bene della Patria e della Chiesa. Per i suoi meriti è stato insignito del titolo di Eroe della Bielorussia e di numerose decorazioni ecclesiastiche. "E, cosa più importante, godeva di un amore riconoscente non solo del gregge bielorusso, ma anche di tutti coloro che lo conoscevano e hanno avuto l'opportunità di incontrare Sua Eminenza al di fuori del nostro paese", ha detto il metropolita Veniamin.

Il metropolita Filaret (Vakhromeev) è stato presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca dal 1981 al 1989.

***

Il Museo storico-ecclesiastico della Chiesa ortodossa bielorussa è stato creato nel 2013 con la benedizione del metropolita Filaret di Minsk e Slutsk, esarca patriarcale di tutta la Bielorussia, sulla base della collezione di antichità della che aveva raccolto. La collezione del museo, presentata in tre sale, racconta la storia della Chiesa ortodossa nelle terre della Bielorussia. In occasione dell'inaugurazione del museo è stata realizzata una mostra dedicata al metropolita Filaret. La sua ricostruzione è iniziata nel 2020 con la benedizione del metropolita Pavel di Minsk e Zaslavsk, esarca patriarcale di tutta la Bielorussia.

Поделиться:
Il Patriarca maronita ha ringraziato il Primate della Chiesa russa per la partecipazione al destino dei cristiani del Medio Oriente

13.04.2021

La lettera di ringraziamento del Patriarca d’Etiopia Abuna Mattia al Primate della Chiesa ortodossa russa

12.04.2021

Сondoglianze del Patriarca in occasione dell’attentato a Makasar in Indonesia

29.03.2021

Congratulazioni patriarcali all’arcivescovo Serafim di Sendai per il 70° compleanno

23.03.2021

Il Patriarca Kirill si congratula con il metropolita Porfirije per la sua elezione alla Sede Patriarcale serba

18.02.2021

Il Patriarca Kirill è stato insignito della più alta decorazione statale della Serbia

15.02.2021

Il Presidente della Russia Vladimir Putin si è congratulato con Sua Santità il Patriarca Kirill per l’anniversario della sua intronizzazione patriarcale

01.02.2021

Papa Francesco manda al Patriarca Kirill gli auguri natalizi

07.01.2021

Il Sacro Sinodo ha costatato l'impossibilità della comunione eucaristica con l'arcivescovo di Cipro Crisostomo

20.11.2020

В дистанционном формате прошло заседание Священного Синода Русской Православной Церкви

20.11.2020

Dichiarazione del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill sullo status della chiesa di Santa Sofia

06.07.2020

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

18.04.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

05.01.2019

Il Patriarca Kirill ha discusso per telefono della situazione in Siria con Papa Francesco e i Patriarchi ortodossi del Medio Oriente

14.04.2018

Il presidente del Decr ha inviato le condoglianze per la morte del Cardinale Edward Cassidy

12.04.2021

Il metropolita Hilarion: l’attività di un politico non deve contraddire le sue convinzioni religiose

11.04.2021

Il periodo della pandemia non è propizio per i pellegrinaggi all’estero, pensa il metropolita Hilarion

11.04.2021

Il presidente del Decr incontra l'ambasciatore slovacco in Russia

06.04.2021

Il metropolita Hilarion: nei paesi occodentali l’ideologia del gender viene inculcata ai bambini in età da asilo

27.03.2021

Il metropolita Hilarion: la Chiesa non benedice le unioni omosessuali, poiché sono peccaminose

27.03.2021

Il metropolita Hilarion: proprio il cristianesimo ha causato l’abolizione della schiavitù

27.03.2021

Il presidente del Decr si è congratulato con l’arcivescovo Serafim di Sendai per il 70° annivesario

23.03.2021

Il metropolita Hilarion: in Ucraina è stata de facto bandita la Chiesa canonica

20.03.2021

Il metropolita Hilarion: la scismatica “Chiesa ortodossa in Ucraina” non ha ricevuto un’autocefalia reale

20.03.2021

Il metropolita Hilarion: l’ideologia europea diventa fondamentalmente antireligiosa

14.03.2021

Il metropolita Hilarion ha sottolineato l’importanza degli incontri inter-ortodossi nel “format di Amman”

13.03.2021

Il metropolita Hilarion: Chiese e comunità religiose diventano bersagli per la comunità LGBT

28.02.2021

Il metropolita Hilarion: il patriarca di Costantinopoli non ha gregge in Ucraina

27.02.2021

Il presidente del DECR ha incontrato il nuovo ambasciatore russo in Ungheria

26.02.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio