Home page Notizie
Un congresso dei rappresentanti delle chiese cattu…

Un congresso dei rappresentanti delle chiese catturate ha avuto luogo nella Lavra delle Grotte di Kyiv

Il 22 febbraio 2021 nella Lavra delle Grotte di Kyiv “Uspenskaja” (della Dormizione della Madre di Dio) ha avuto luogo un congesso dei rappresentanti delle chiese catturate della Chiesa ortodossa ucraina. Vi hanno partecipato 338 chierici e laici dalle 14 provincie dell’Ucraina particolarmente colpiti dagli attacchi degli aderenti della “COinU” (Chiesa ortodossa in Ucraina).

Il congresso è cominciato con un moleben per l’inizio di ogni affare buono e in sostegno dei fedeli che vengono preseguitati dagli scismatici.

Sulla benedizione di Sua Beatitudine il Metropolita Onufrij di Kyiv e di tutta l’Ucraina, il foro è stato presieduto dal Direttore del Dipartimento amministrativo della Chiesa ortodossa ucraina il Metropolita Antonij di Borispil e Brovary, il quale ha trasmesso ai partecipanti la benedizione e ha letto il messaggio di Sua Beatitudine. “Mi auspico che ci guidino in futuro le parole di San Giovanni Crisostomo: “La Chiesa non è mura né tetto, ma la fede e la vita. Non abbandonarla perché non c’è niente più forte della Chiesa. La tua speranza è la Chiesa, il tuo asilo è la Chiesa”. Che il Signore Misericordioso benedica questa riunione e ci aiuti tutti a lavorare fruttuosamente per la gloria della nostra Chiesa ortodossa ucraina e per il bene del nostro popolo ucraino” , – dice il messaggio di Sua Beatitudine il Metropolita Onufrij.

Il Primate della Chiesa ortodossa ucraina ha sottolineato: “Oggi diverse e numerose forze ci spingono al compromesso con la nostra coscienza e al riconoscimento di ciò che solo a parole è legato alla vera fede. Ma può esserci Dio dove trasgrediscono i canoni e sostengono lo scisma? Possono i sacramenti essere validi nelle chiese catturate con forza, con l’effusione del sangue, con la disperazione e il dolore di molti? È presente la grazia di Dio laddove regnano la menzogna, la violenza e l’aggressione verso i vicini? Le risposte oneste a queste domande mettono tutto a posto e spiegano indubbiamente perché, sullo sfondo delle dichiarazioni provocatorie delle nuove “onde” di così detti passaggi, i credenti rimangono fedeli al Signore e alla Sua Santa Chiesa”.

Dopo il Metropolita Antonij di Borispil e Brovary si è rivolto ai chierici e ai fedeli con le parole di sostegno e li ha informati del lavoro della Chiesa per la difesa dei diritti e delle libertà religiosi.

Il presidente del Dipartimento sinodale giuridico della Chiesa ortodossa ucraina l’arciprete Aleksandr Bachov ha raccontato della corrente situazione di violazione dei diritti e della difesa dei fedeli della Chiesa canonica.

In seguito, i rappresentanti delle diocesi hanno condiviso le storie della vita delle loro parrocchie. Il vice-presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesistiche esterne della Chiesa ortodossa ucraina l’arciprete Nikolaj Danilevich ha fatto il moderatore. Per i primi hanno preso la parola i fedeli della parrocchia dell’Arcistratega di Dio Michele del villaggio bucovino Zadubrovka.

Una fedele della Chiesa ortodossa ucraina dal villaggio Ptyce della Provincia di Rivne ha sottolineato che in sei anni in cui la loro chiesa viene attaccata neanche un membro della comunità parrocchiale è passato dagli scismatici.

Il parrocco della chiesa di San Giorgio del villaggio Katerinivka della Provincia di Ternopil l’arciprete Sergij Gladun ha raccontato che dopo la cattura della chiesa la fede della gente è diventata ancora più forte e la comunità ancora più numerosa.

Il parrocco della comunità dell’Ascensione del Signore del villaggio Olenivka della diocesi di Nizhin il sacerdote Aleksandr Gladizh ha condiviso le sue preoccupazioni della situazione di cattura violenta da parte dei rappresentanti della neocreata struttura “CoinU” e ha raccontato della nuova chiesa che è stata costruita dai parrocchiani alle loro spese.

Dopo i discorsi dei rappresentanti delle diocesi, i partecipanti del congresso hanno approvato l’appello al Presidente dell’Ucraina V. A. Zelenskij, al primo ministro D. A. Shmygal, allo speaker del Consiglio supremo dell’Ucraina D. A. Razumkov e ai deputati di quest’organo legislativo.

Alla fine della seduta i fedeli della Chiesa ortodossa ucraina hanno registrato il video appello al Presidente dell’Ucraina e alle altre autorità con la richiesta di difendere i loro diritti, e si sono rivolti anche alle Chiese ortodosse autocefali con un appello di sostegno.

***

Secondo il presidente del Dipartimento giuridico della Chiesa ortodossa ucraina finora sono registrati ca. 500 casi della cattura o della riregistrazione illecita delle comunità della Chiesa ortodossa ucraina. “Abbiamo iniziato ca. 400 cause legali per la difesa dei nostri diritti; inoltre, sono stati aperti ca. 250 procedimenti penali in occasione degli atti illeciti mirati alla cattura delle chiese e alla riregistrazione illecita delle comunità della Chiesa ortodossa ucraina”, - ha detto l’arciprete Aleksandr Bachov.  

Поделиться:
Il Patriarca Kirill si congratula con il metropolita Porfirije per la sua elezione alla Sede Patriarcale serba

18.02.2021

Il Patriarca Kirill è stato insignito della più alta decorazione statale della Serbia

15.02.2021

Il Presidente della Russia Vladimir Putin si è congratulato con Sua Santità il Patriarca Kirill per l’anniversario della sua intronizzazione patriarcale

01.02.2021

Papa Francesco manda al Patriarca Kirill gli auguri natalizi

07.01.2021

Il Sacro Sinodo ha costatato l'impossibilità della comunione eucaristica con l'arcivescovo di Cipro Crisostomo

20.11.2020

В дистанционном формате прошло заседание Священного Синода Русской Православной Церкви

20.11.2020

Dichiarazione del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill sullo status della chiesa di Santa Sofia

06.07.2020

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

18.04.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

05.01.2019

Il Patriarca Kirill ha discusso per telefono della situazione in Siria con Papa Francesco e i Patriarchi ortodossi del Medio Oriente

14.04.2018

Il Patriarca accoglie delegazione della provincia di Trento

27.02.2018

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2018

Putin incontra i Primati delle Chiese ortodosse

04.12.2017

Solenne servizio divino a Mosca

04.12.2017

Il metropolita Hilarion: Chiese e comunità religiose diventano bersagli per la comunità LGBT

28.02.2021

Il metropolita Hilarion: il patriarca di Costantinopoli non ha gregge in Ucraina

27.02.2021

Il presidente del DECR ha incontrato il nuovo ambasciatore russo in Ungheria

26.02.2021

Il presidente del Decr ha tenuto un video incontro con il segretario generale dell'Alleanza evangelica mondiale

25.02.2021

Il metropolita Hilarion: i cristiani del Medio Oriente e di altri paesi hanno bisogno della nostra compassione e della nostra preghiera

22.02.2021

Il metropolita Hilarion ha ricordato che sono i peccati umani a causare gli scismi ecclesiastici

22.02.2021

Il metropolita Hilarion: Al centro del dialogo con la Chiesa cattolica sta la situazione dei cristiani in Medio Oriente, la cultura e il lavoro caritativo

22.02.2021

Riunione del Gruppo misto di lavoro per il coordinamento di progetti culturali e sociali tra la Santa Sede e la Chiesa ortodossa russa

12.02.2021

La Conferenza "La Chiesa e la pandemia"

12.02.2021

Relazione del metropolita Hilarion di Volokolamsk alla conferenza "La Chiesa e la pandemia"

12.02.2021

Il metropolita Hilarion sull'abolizione delle disposizioni anti-ecclesiastiche nella legislazione del Montenegro

07.02.2021

Il metropolita Hilarion ritiene blasfemo l’uso dei simboli LGBT insieme a quelli cristiani

31.01.2021

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk incontra il capo della missione diplomatica francese a Mosca

25.01.2021

Il metropolita Hilarion: le regole del politicamente corretto non devono giustificare l'intrusione in ciò che è sacro per milioni di persone

25.01.2021

Il metropolita Hilarion: negli Stati Uniti è in atto un deliberato attacco alla struttura tradizionale della famiglia

24.01.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio