Home page Notizie
Quinto anniversario della chiesa russa a Pechino

Quinto anniversario della chiesa russa a Pechino

Il 19 ottobre 2014 – nel giorno in cui la Chiesa ortodossa celebra la memoria di San Tommaso apostolo, che secondo la tradizione della Chiesa predicò il Vangelo nel cosiddetto Celeste Impero – nella capitale della Cina è stato celebrato il quinto anniversario della ricostruzione e della consacrazione della chiesa della Dormizione nel territorio dell'Ambasciata russa in Cina. Precedentemente in questo luogo si trovava la missione spirituale russa in Cina, che per oltre 250 anni ha dato un contributo particolare allo sviluppo delle relazioni tra la Russia e la Cina.

Con la benedizione di Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill, il 17 settembre è arrivato a Pechino il vescovo Sergij di Solnechnogorsk, vicario del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ e capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca, per partecipare alle celebrazioni. Il vescovo era accompagnato dal dipendente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca D. Petrovsky.

 

All’aeroporto della capitale il vescovo Sergij è stato accolto dal ministro consigliere dell'Ambasciata russa in Cina E.Y. Tomikhin.

Il 18 ottobre, il vescovo Sergij, il ministro consigliere dell'Ambasciata di Russia in Cina E.Y. Tomikhin e il clero, nel prendere parte alle celebrazioni a Pechino, hanno visitato il Centro russo di scienza e cultura, dove è stata inaugurata la mostra fotografica «Storia contemporanea della chiesa della Dormizione a Pechino» e gli alunni della scuola domenicale della chiesa della Dormizione hanno tenuto uno spettacolo.

Il 19 ottobre il vescovo ha celebrato la Divina Liturgia nella chiesa della Dormizione a Pechino. Con lui hanno concelebrato il rettore del tempio, sacerdote Sergij Voronin, il rettore della chiesa di Irkutsk in onore dell’Entrata del Signore in Gerusalemme, arciprete Andrej Stepanov, il rettore della comunità ortodossa di Shanghai, arciprete Aleksej Kiselevich, il rettore della parrocchia dei Santi Pietro e Paolo ad Hong Kong, arciprete Dionisij Pozdnyaev, il chierico della chiesa di Mosca in onore della Santa Trinità in Ostankino, ierodiacono Juvenalij (Lapshin). I canti liturgici sono stati eseguiti dal coro della metropolia di Irkutsk «Il Segno». Alla vigilia, il vescovo Sergij ha celebrato la Veglia di Tutta la Notte.

Durante il servizio, Sua Eccellenza il vescovo Sergij di Solnechnogorsk ha consegnato alcuni premi patriarcali ai fedeli che hanno lavorato per la ricostruzione della chiesa della Dormizione e lo sviluppo della vita parrocchiale a Pechino. In considerazione delle opere a beneficio della Santa Chiesa il Primate della Chiesa ortodossa russa ha assegnato le medaglie patriarcali per il «700° anniversario di san Sergio di Radonež» ai parrocchiani attivi e agli operai della chiesa I.I. Grushin, V.P. Polyakov, A.V. Safronova, A.A. Semenova, G.A. Timashev e Y.A. Hatchenkova, ai ministranti V.D. Dubovik e A.R. Zaynigabdinov e al direttore del coro O.V. Pimenov.

Una parola di ringraziamento e benvenuto è stata rivolta al vescovo Sergij dal sacerdote Sergei Voronin, che gli ha donato, in ricordo della celebrazione, l'icona della Dormizione della Madre di Dio. Da parte sua, il capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca si è congratulato con i fedeli in occasione della festa e ha trasmesso i saluti di Sua Santità il Patriarca Kirill, che ha seguito personalmente i lavori per l’ottenimento dell’approvazione per il restauro della chiesa della Dormizione nel periodo in cui era presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca. Il vescovo Sergij ha donato alla chiesa l'icona della Madre di Dio «di Kazan» e alcuni oggetti liturgici.

Dopo la Divina Liturgia, il vescovo ha visitato il memoriale presso l'Ambasciata, costruito sul luogo della chiesa di Tutti i Santi Martiri, dove i fedeli hanno commemorato in preghiera i cristiani ortodossi cinesi che hanno sofferto per la loro fede nel 1900 durante la rivolta dei Boxer. Dinanzi alla croce, eretta nel 1997, è stata cantata «Eterna Memoria» per tutti i compatrioti che hanno sofferto e sono morti in Cina.

Il 19 ottobre, presso i locali dell'ex tempio dei capi della missione ecclesiastica russa in Cina, dedicato a Sant’Innocenzo di Irkutsk, l’ambasciatore della Russia in Cina A.I. Denisov ha dato un ricevimento in occasione del quinto anniversario della consacrazione della Chiesa della Dormizione; l'evento ha visto la partecipazione degli ambasciatori di Armenia A.S. Sargsyan, Kazakistan N.B. Ermekbaev, Grecia Vasilios Tsostis, Cipro Agis Loizou, dell’incaricato d'affari della Serbia in Cina Tatiana Panayotovich-Cvetkovic, del segretario generale dell’organizzazione di Shanghai per la cooperazione D.F. Kozintsev, del direttore del Dipartimento di Europa e Asia centrale del Ministero degli Esteri cinese Hanhuey Zhang, del vicecapo dell'Amministrazione statale per gli affari religiosi della Cina Zhang Lebin, del direttore del Dipartimento per le relazioni Internazionali dell'Amministrazione statale per gli affari religiosi della Cina, signora Xiao Hong, dei diplomatici dell'Ambasciata russa e di altri Paesi, del clero della Chiesa ortodossa russa e dei parrocchiani della chiesa della Dormizione, del dipendente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca D.I. Petrovskij, dei dipendenti del Ministero degli Esteri e dell'Amministrazione statale per gli affari religiosi della Repubblica popolare cinese e di altri invitati.

Dopo il discorso di benvenuto, il vescovo Sergij di Solnechnogorsk ha consegnato all’ambasciatore della Russia in Cina A.I. Denisov l'ordine del santo principe Daniele di Mosca (II grado), e al ministro-consigliere dell'Ambasciata russa in Cina E.Y. Tomihinu la medaglia patriarcale per i «700 anni di San Sergio di Radonež».

Il 20 settembre il vescovo Sergij è tornato a Mosca. All’aeroporto di Pechino la delegazione russa è stata accompagnata dal consigliere anziano dell’Ambasciata russa in Cina V.L. Pashkov.

Condividere:
Il Patriarca Kirill: il nostro gregge si trova sia in Russia che in Ucraina; preghiamo con fervore per la restaurazione della pace

18.05.2022

Commento del Servizio di comunicazione del Dipartimento per le relazioni esterne in merito all'intervista di Papa Francesco al Corriere della sera

04.05.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha avuto un colloquio con il Primate della Chiesa ortodossa serba

27.04.2022

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ ai membri dell’episcopato, del clero, ai monaci e alle monache e a tutti i fedeli figli e figlie della Chiesa ortodossa russa

23.04.2022

L'assistenza ai rifugiati e ai civili feriti in Ucraina è stata discussa alla riunione del Santo Sinodo

25.03.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa

24.03.2022

Condoglianze di Sua Santità il Patriarca Kirill per la morte delle persone in un incidente aereo nel sud della Cina

21.03.2022

Discorso di Sua Santità il Patriarca Kirill alla riunione del Consiglio Supremo della Chiesa ortodossa russa il 18 marzo 2022

18.03.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione del  Consiglio Supremo della Chiesa ortodossa russa

18.03.2022

Ha avuto luogo una conversazione di Sua Santità il Patriarca Kirill con l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby

16.03.2022

Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha avuto un colloquio con Papa Francesco

16.03.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha tenuto una riunione con i capi di alcune istituzioni ecclesiastiche

10.03.2022

Ha avuto luogo l’incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con il Nunzio Apostolico in Russia

03.03.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha chiamato i fedeli a pregare per la pace e l’unità della Chiesa

27.02.2022

Messaggio del Patriarca Kirill agli arcipastori, al clero, ai monaci e a tutti i figli fedeli della Chiesa russa

24.02.2022

Il metropolita Hilarion ha incontrato la dirigenza dell’organizzazione umanitaria inter-cristiana ACT Alliance

13.05.2022

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk ha incontrato l’Arcivescovo Crisostomo di Cipro

12.05.2022

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk ha incontrato il capo del Dipartimento per le relazioni esterne della Chiesa malankarese

11.05.2022

Il presidente del Decr ha incontrato un rappresentante del Catolicosato di Cilicia della Chiesa apostolica armena

11.05.2022

Delegazione della Chiesa ortodossa russa partecipa alla Pre-Assemblea ortodossa del Consiglio Ecumenico delle Chiese

10.05.2022

Il metropolita Hilarion ha raccontato del lavoro svolto dalla Chiesa nelle condizioni del conflitto politico in Ucraina

09.05.2022

Il metropolita Hilarion ha raccontato i dettagli della conversazione di Sua Santità il Patriarca Kirill con Papa Francesco

09.05.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha avuto un colloquio con il Primate della Chiesa ortodossa serba

27.04.2022

Il presidente del Decr ha inviato al Papa Emerito Benedetto XVI gli auguri per il 95° compleanno

16.04.2022

Il Presidente del Decr: l’organizzazione dell'incontro del Papa e del Patriarca richiede una preparazione dettagliata

11.04.2022

Il metropolita Hilarion: la Russia e la Francia hanno legami molto profondi

11.04.2022

Il presidente del Decr ha incontrato il capo della sezione di Mosca del Centro per il dialogo umanitario

11.04.2022

Il presidente del Decr ha incontrato l'Ambasciatore di Francia in Russia

06.04.2022

Il presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne ha incontrato l’Ambasciatore dell’Unione Europea a Mosca

06.04.2022

Il metropolita Hilarion: La Chiesa russa continua ad aiutare la Chiesa armena nel suo dialogo con i musulmani dell'Azerbaigian

04.04.2022

Page is available in the following languages
Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب