Home page Notizie
Solenne Liturgia a Mosca

Solenne Liturgia a Mosca

Il 20 novembre 2016, 22ª Domenica dopo la Pentecoste, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha celebrato la Divina Liturgia nella cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca insieme con i Primati e i rappresentanti delle Chiese ortodosse locali e a un gran numero di vescovi e sacerdoti della Chiesa ortodossa russa. In questo giorno, il Primate della Chiesa ortodossa russa ha compiuto 70 anni.

Il servizio divino è stato presieduto da: Sua Beatitudine il Papa e Patriarca di Alessandria e di tutta l'Africa Theodoros II, Sua Beatitudine il Patriarca della città santa di Gerusalemme e tutta la Palestina Theofilos III, Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill, Sua Santità e Beatitudine il Catholicos Patriarca di tutta la Georgia Ilija II, Sua Santità il Patriarca di Serbia, Arcivescovo di Peć e Metropolita di Belgrado-Karlovci Irinej, Sua Beatitudine l'Arcivescovo di Nuova Giustiniana e di tutta Cipro Chrysostomos II, Sua Beatitudine l'Arcivescovo di Tirana e di tutta l'Albania Anastasios, il Metropolita di Varsavia e di tutta la Polonia Sava, il Metropolita delle Terre Ceche e della Slovacchia Rostislav, Sua Beatitudine l'Arcivescovo di Washington, Metropolita di tutta l'America e il Canada Tikhon.

Insieme ai Primati hanno concelebrato i capi delle delegazioni delle Chiese ortodosse locali - il metropolita Emmanuel di Francia (Chiesa ortodossa di Costantinopoli); il metropolita Nifon di Targovishte (Chiesa ortodossa romena); il metropolita di Europa occidentale e centrale Antony (Chiesa ortodossa bulgara); il metropolita Ignatij di Demetriade (Chiesa ortodossa greca); i membri permanenti del Sacro Sinodo della Chiesa ortodossa russa: metropolita Onufrij di Kiev e di tutta l'Ucraina; metropolita Juvenalij di Krutitsy e Kolomna; metropolita Vladimir di Chișinău e di tutta la Moldavia; metropolita Aleksandr di Astana e Kazakistan, capo del distretto metropolitano nella Repubblica del Kazakhstan; metropolita Vikentij di Tashkent e Uzbekistan, capo del distretto metropolitano dell’Asia centrale; metropolita Varsonofij di San Pietroburgo e Ladoga, cancelliere del Patriarcato di Mosca; metropolita Pavel di Minsk e Zaslavl, esarca patriarcale di tutta la Bielorussia; metropolita Hilarion di Volokolamsk, presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca; l’assemblea dei Vescovi della Chiesa ortodossa russa, i rappresentanti delle Chiese ortodosse locali presso il Trono Patriarcale di Mosca, i capi delle istituzioni sinodali e delle rappresentanze estere del Patriarcato di Mosca, i vicari e i rettori dei monasteri maschili della Chiesa ortodossa russa, i membri delle delegazioni delle Chiese ortodosse locali nell’ordine sacerdotale, i membri del Consiglio diocesano di Mosca, il clero di Mosca.

Al servizio divino erano presenti: il presidente della Duma di Stato russa V.V. Volodin, il primo vice capo dell'Amministrazione presidenziale S.V. Kiriyenko, il vice primo ministro della Federazione Russa - capo dell’Ufficio esecutivo del Governo della Federazione Russa S.E. Prikhodko, il ministro della Cultura russo V.R. Medinskij, il rappresentante plenipotenziario del Presidente della Federazione Russa nel Distretto Federale Centrale A.D. Beglov, il membro del Consiglio Federale della Federazione Russa A.A. Klishas, il presidente della commissione per gli Affari internazionali della Duma di Stato dell'Assemblea Federale della Federazione Russa L.E. Slutsky, il sindaco di Mosca S.S. Sobyanin, il deputato della Duma di Stato russa V.I. Resin, diversi rappresentanti delle organizzazioni statali e pubbliche.

Nella Cattedrale di Cristo Salvatore hanno inoltre partecipato alla funzione il presidente del Dipartimento sinodale per le relazioni della Chiesa con la società e i media V.R. Legoyda, gli abati e le badesse dei monasteri, i membri delle istituzioni sinodali, i rappresentanti delle organizzazioni giovanili ortodosse, numerosi fedeli.

La Liturgia è stata cantata da: il coro patriarcale della Cattedrale di Cristo Salvatore, diretto da I.B. Tolkachev; il coro di monaci della Lavra della Trinità di San Sergio, diretto dall’archimandrita Gleb (Kozhevnikov); il coro di voci bianche delle scuole domenicali e delle scuole di musica di Mosca e della regione di Mosca sotto la direzione di Varvara Volkova.

Il servizio è stato trasmesso in diretta web dall'Agenzia di Informazione della Chiesa russa ortodossa sui canali televisivi «Salvatore», «Unione» e «Tsargrad», oltre che sul sito ufficiale della Chiesa ortodossa russa Patriarhiya.ru. La diretta è stata commentata dal dipendente del Patriarcato di Mosca N.I. Derzhavin.

Durante il Piccolo Ingresso, l’arcivescovo Innokentij di Vilnius e Lituania è stato elevato al rango di metropolita per il servizio zelante alla Chiesa di Dio e in considerazione del 25° anniversario della consacrazione episcopale.

Sono stati elevati al rango di arcivescovi:

- per il servizio zelante alla Chiesa di Dio nella diocesi di Kaliningrad il vescovo Serafim di Kaliningrad e Mar Baltico;

- per il servizio zelante alla Chiesa di Dio nella diocesi di Brest il vescovo Ioann di Brest e Kobrin John;

- per il servizio zelante alla Chiesa di Dio nella diocesi di Maikop il vescovo Tikhon di Maikop e Adygea;

- per il servizio zelante alla Chiesa di Dio il vescovo Sergij di Solnechnogorsk, capo della Segreteria amministrativa del Patriarcato di Mosca, amministratore delle parrocchie nel Sud-est asiatico;

- per il servizio zelante alla Chiesa di Dio nella diocesi di Salekhard il vescovo Nikolaj di Salekhard e Novy Urengoy;

- per il servizio zelante alla Chiesa di Dio nella diocesi di Kostroma il vescovo Ferapont di Kostroma e Galich.

 

Durante la litania della «supplica intensa» sono state elevate preghiere speciali per la salute del Primate della Chiesa Russa.

Dopo la litania della «supplica intensa» Sua Santità ha offerto preghiere per la pace in Ucraina. Sua Beatitudine il Metropolita di Kiev e di tutta l'Ucraina Onufrij ha letto una preghiera per Sua Santità il Patriarca Kirill.

Al termine della Divina Liturgia il metropolita Onufrij ha letto un indirizzo di congratulazioni dei membri del Sacro Sinodo della Chiesa ortodossa russa per Sua Santità il Patriarca Kirill.

Poi il metropolita Onufrij ha detto: «Santità, nel giorno del Vostro settantesimo compleanno, il Sacro Sinodo Vi chiede di assumere i simboli del più alto riconoscimento della Chiesa ortodossa russa, - l'Ordine del santo apostolo Andrea il Primo chiamato».

Secondo il regolamento sui premi della Chiesa ortodossa russa, approvato dal Consiglio dei vescovi nel 2013, il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ quando accede al Trono Patriarcale, «come capo supremo di tutti gli ordini assume i simboli dell'Ordine del santo apostolo Andrea il Primo Chiamato». Al momento della intronizzazione di Sua Santità il Patriarca il regolamento vigente sui premi non conteneva questa disposizione. Sua Santità il Patriarca Kirill ha accettato con gratitudine i simboli dell’Ordine dal metropolita Onufrij.

Poi Sua Santità il Patriarca Kirill è stato felicitato dal presidente della Duma di Stato russa V.V. Volodin, che ha detto in particolare: «Santità! Sappiamo che il nostro Presidente Vladimir Vladimirovich Putin si è congratulato con Voi. Oggi egli è in viaggio all'estero. Da parte sua, mi permetta di congratularmi con Voi per questo meraviglioso e speciale giorno della Vostra vita. Da più di 7 anni Voi siete Primate della Chiesa ortodossa russa. È difficile sopravvalutare la Vostra attività. Vi ringraziamo molto per l’impegno volto a preservare le nostre tradizioni, i nostri valori spirituali. Oggi la Chiesa ortodossa russa organizza un gran numero di progetti nel campo della cultura e dell'istruzione. Inestimabile è il Vostro contributo per il mantenimento della pace. Parlando delle Vostre attività, è molto difficile elencare tutte le sue sfaccettature... Permettetemi di augurarVi buona salute nel Vostro servizio per il bene del nostro Paese».

Il metropolita Emmanuel di Francia ha letto i saluti di Sua Santità il Patriarca Bartolomeo di Costantinopoli.

Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill si è rivolto ai partecipanti al servizio con la parola primaziale.

Nella galleria della Cattedrale di Cristo Salvatore i partecipanti del movimento giovanile «Volontari ortodossi» e della gioventù ortodossa della capitale hanno rivolto gli auguri a Sua Santità il Patriarca Kirill.

Поделиться:
Il Patriarca Kirill si congratula con il metropolita Porfirije per la sua elezione alla Sede Patriarcale serba

18.02.2021

Il Patriarca Kirill è stato insignito della più alta decorazione statale della Serbia

15.02.2021

Il Presidente della Russia Vladimir Putin si è congratulato con Sua Santità il Patriarca Kirill per l’anniversario della sua intronizzazione patriarcale

01.02.2021

Papa Francesco manda al Patriarca Kirill gli auguri natalizi

07.01.2021

Il Sacro Sinodo ha costatato l'impossibilità della comunione eucaristica con l'arcivescovo di Cipro Crisostomo

20.11.2020

В дистанционном формате прошло заседание Священного Синода Русской Православной Церкви

20.11.2020

Dichiarazione del Patriarca di Mosca e di tutta la Rus' Kirill sullo status della chiesa di Santa Sofia

06.07.2020

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

18.04.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2020

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

05.01.2019

Il Patriarca Kirill ha discusso per telefono della situazione in Siria con Papa Francesco e i Patriarchi ortodossi del Medio Oriente

14.04.2018

Il Patriarca accoglie delegazione della provincia di Trento

27.02.2018

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2018

Putin incontra i Primati delle Chiese ortodosse

04.12.2017

Solenne servizio divino a Mosca

04.12.2017

Il metropolita Hilarion: Chiese e comunità religiose diventano bersagli per la comunità LGBT

28.02.2021

Il metropolita Hilarion: il patriarca di Costantinopoli non ha gregge in Ucraina

27.02.2021

Il presidente del DECR ha incontrato il nuovo ambasciatore russo in Ungheria

26.02.2021

Il presidente del Decr ha tenuto un video incontro con il segretario generale dell'Alleanza evangelica mondiale

25.02.2021

Il metropolita Hilarion: i cristiani del Medio Oriente e di altri paesi hanno bisogno della nostra compassione e della nostra preghiera

22.02.2021

Il metropolita Hilarion ha ricordato che sono i peccati umani a causare gli scismi ecclesiastici

22.02.2021

Il metropolita Hilarion: Al centro del dialogo con la Chiesa cattolica sta la situazione dei cristiani in Medio Oriente, la cultura e il lavoro caritativo

22.02.2021

Riunione del Gruppo misto di lavoro per il coordinamento di progetti culturali e sociali tra la Santa Sede e la Chiesa ortodossa russa

12.02.2021

La Conferenza "La Chiesa e la pandemia"

12.02.2021

Relazione del metropolita Hilarion di Volokolamsk alla conferenza "La Chiesa e la pandemia"

12.02.2021

Il metropolita Hilarion sull'abolizione delle disposizioni anti-ecclesiastiche nella legislazione del Montenegro

07.02.2021

Il metropolita Hilarion ritiene blasfemo l’uso dei simboli LGBT insieme a quelli cristiani

31.01.2021

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk incontra il capo della missione diplomatica francese a Mosca

25.01.2021

Il metropolita Hilarion: le regole del politicamente corretto non devono giustificare l'intrusione in ciò che è sacro per milioni di persone

25.01.2021

Il metropolita Hilarion: negli Stati Uniti è in atto un deliberato attacco alla struttura tradizionale della famiglia

24.01.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio