Home page Notizie
Il metropolita Hilarion: la Chiesa e le confe…

Il metropolita Hilarion: la Chiesa e le confessioni tradizionali hanno fatto tutto il possibile per la pacificazione in Kazakistan

“La Chiesa ortodossa russa è molto preoccupata di tutto ciò che ha avuto luogo nei giorni del capodanno in Kazakistan”, ha detto il presidente del Decr metropolita Hilarion di Volokolamsk nel programma “La Chiesa e il mondo” sul telecanale “Rossija 24”.

Il Patriarca Kirill è intervenuto con un appello speciale e ha recitato una preghiera particolare per la pace in Kazakistan: ai cittadini del paese si sono rivolti anche il capo del Distretto metropolitano del Kazakistan metropolita Aleksandr e il supremo mufti del Kazakistan. “Da parte della Chiesa e delle confessioni religiosi tradizionali è stato fatto tutto per pacificare la situazione, riconciliare la gente”, ha sottolineato il metropolita Hilarion.

Secondo il parere del presidente del Decr, “nel nostro tempo tali disordini di massa di solito non cominciano senza un’istigazione da fuori, anche dall’estero”.

“Come ha osservato l’ambasciatore della Russia negli Stati Uniti Anatolij Antonov, è molto probabile che ci sia un’interconnessione fra gli eventi nel Medio Oriente e la crescita del terrorismo, che si manifesta in vari paesi, l’Afghanistan compreso. Tutto ciò non può non influenzare la situazione nei paesi vicini”, ha detto il metropolita Hilarion, aggiungendo che il governo del Kazakistan dovrà fare una seria inchiesta, i rusultati della quale faranno capire cosa c’era dietro gli eventi di gennaio nella repubblica.

Le proteste in Kazakistan sono scoppiate il 2 gennaio a causa del raddoppiamento del prezzo del gas e quello di petrolio liquefatto con cui molti abitanti del Kazakistan riforniscono le loro macchine. Le proteste so sono trasformate nei disordini, sono diventati attivi i saccheggiatori e i radicali. Il governo del paese ha introdotto lo stato di emergenza fino al 19 gennaio e più tardi ha richiesto l’aiuto dell’Organizzazione del Patto sulla sicurezza collettiva (ODKB), che ha mandato le forze di pace in Kazakistan. Il 13 gennaio, dopo la stabilizzazione della situazione, è stato dichiarato che la missione dell’ODKB è finita con successo e che i militari gradualmente ritorneranno in luoghi di dislocazione permanente. Secondo gli ultimi dati, durante i disordini in Kazakistan sono morte 225 persone, fra le quali 19 militari.

Condividere:
Il Patriarca Kirill: il nostro gregge si trova sia in Russia che in Ucraina; preghiamo con fervore per la restaurazione della pace

18.05.2022

Commento del Servizio di comunicazione del Dipartimento per le relazioni esterne in merito all'intervista di Papa Francesco al Corriere della sera

04.05.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha avuto un colloquio con il Primate della Chiesa ortodossa serba

27.04.2022

Messaggio pasquale di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ ai membri dell’episcopato, del clero, ai monaci e alle monache e a tutti i fedeli figli e figlie della Chiesa ortodossa russa

23.04.2022

L'assistenza ai rifugiati e ai civili feriti in Ucraina è stata discussa alla riunione del Santo Sinodo

25.03.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa

24.03.2022

Condoglianze di Sua Santità il Patriarca Kirill per la morte delle persone in un incidente aereo nel sud della Cina

21.03.2022

Discorso di Sua Santità il Patriarca Kirill alla riunione del Consiglio Supremo della Chiesa ortodossa russa il 18 marzo 2022

18.03.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha presieduto una riunione del  Consiglio Supremo della Chiesa ortodossa russa

18.03.2022

Ha avuto luogo una conversazione di Sua Santità il Patriarca Kirill con l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby

16.03.2022

Sua Santità il Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’ Kirill ha avuto un colloquio con Papa Francesco

16.03.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha tenuto una riunione con i capi di alcune istituzioni ecclesiastiche

10.03.2022

Ha avuto luogo l’incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con il Nunzio Apostolico in Russia

03.03.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha chiamato i fedeli a pregare per la pace e l’unità della Chiesa

27.02.2022

Messaggio del Patriarca Kirill agli arcipastori, al clero, ai monaci e a tutti i figli fedeli della Chiesa russa

24.02.2022

Il metropolita Hilarion ha incontrato la dirigenza dell’organizzazione umanitaria inter-cristiana ACT Alliance

13.05.2022

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk ha incontrato l’Arcivescovo Crisostomo di Cipro

12.05.2022

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk ha incontrato il capo del Dipartimento per le relazioni esterne della Chiesa malankarese

11.05.2022

Il presidente del Decr ha incontrato un rappresentante del Catolicosato di Cilicia della Chiesa apostolica armena

11.05.2022

Delegazione della Chiesa ortodossa russa partecipa alla Pre-Assemblea ortodossa del Consiglio Ecumenico delle Chiese

10.05.2022

Il metropolita Hilarion ha raccontato del lavoro svolto dalla Chiesa nelle condizioni del conflitto politico in Ucraina

09.05.2022

Il metropolita Hilarion ha raccontato i dettagli della conversazione di Sua Santità il Patriarca Kirill con Papa Francesco

09.05.2022

Sua Santità il Patriarca Kirill ha avuto un colloquio con il Primate della Chiesa ortodossa serba

27.04.2022

Il presidente del Decr ha inviato al Papa Emerito Benedetto XVI gli auguri per il 95° compleanno

16.04.2022

Il Presidente del Decr: l’organizzazione dell'incontro del Papa e del Patriarca richiede una preparazione dettagliata

11.04.2022

Il metropolita Hilarion: la Russia e la Francia hanno legami molto profondi

11.04.2022

Il presidente del Decr ha incontrato il capo della sezione di Mosca del Centro per il dialogo umanitario

11.04.2022

Il presidente del Decr ha incontrato l'Ambasciatore di Francia in Russia

06.04.2022

Il presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne ha incontrato l’Ambasciatore dell’Unione Europea a Mosca

06.04.2022

Il metropolita Hilarion: La Chiesa russa continua ad aiutare la Chiesa armena nel suo dialogo con i musulmani dell'Azerbaigian

04.04.2022

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب