Home page Notizie
Il metropolita Hilarion: il Patriarca e il Pa…

Il metropolita Hilarion: il Patriarca e il Papa parleranno della sopravvivenza dei cristiani

Dopo l’udienza da Papa Francesco in Vaticano il presidente del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne (Decr) del Patriarcato di Mosca metropolita Hilarion di Volokolamsk ha concesso un’intervista esclusiva all’agenzia “RIA Novosti” in cui ha rivelato i dettagli della preparazione del secondo incontro nella storia del Pontefice e di Sua Santità il Patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Rus’.

– Dopo la conversazione con Papa Francesco Lei ha espresso la speranza che il secondo incontro del Pontefice con il Patriarca Kirill avrà luogo già nel 2022 e sarà preparato nei prossimi mesi. Possiamo aspettarlo già nella prima metà del 2022, prima della Quaresima o dopo Pasqua, in primavera o in estate?

– Penso che sarebbe più comodo fare l’incontro dopo Pasqua, ma dovremo ancora accordare una data precisa.

– Prevedete di fare il secondo incontro in occasione di un evento, una festa o un anniversario?

– Ancora no.

– Papa Francesco ha detto recentemente di essere pronto a venire a Mosca. Però durante il Suo incontro con il Pontefice questa variante del luogo del suo incontro con il Patriarca Kirill non è stata discussa – potrebbe spiegare perché? La Chiesa ortodossa russa non considera la variante dell’incontro del Patriarca e del Papa a Mosca?

– Ora consideriamo la possibilità dell’incontro non in Russia né in Italia, ma in un terzo paese.

- È esclusa una visita del Patriarca Kirill in Vaticano per il secondo incontro con Papa Francesco o meno?

– Una tale visita non è prevista.

– Quali luoghi vengono presi in considerazione per l’incontro? Dove, secondo Lei, sarebbe più opportuno e probabile fare il secondo incontro del Papa e del Patriarca?

– Abbiamo discusso alcuni luoghi concreti, ma finché uno di questi non sarà accordato con tutte le parti interessati, non lo annunceremo.

– L’incontro può avere luogo di nuovo a L’Avana?

– Non credo.

– Il Patriarca Kirill ha espresso la disponibilità di visitare il forum dei leader delle religioni mondiali in Kazakistan nel 2022, e per il maggio del 2022 è progettato un incontro inter-confessionale sotto l’egida dell’ONU in Russia. Possono i leader spirituali della Chiesa ortodossa russa e della Chiesa cattolica romana incontrarsi in uno di questi ambienti?

– Questa variante non è stata presa in considerazione.

–        Quali sono gli obiettivi del secondo incontro fra il Patriarca Kirill e Papa Francesco? Quali temi e questioni le parti vorrebbero discutere durante l’incontro?

– Il problema principale: come i cristiani possono sopravvivere in un mondo che diventa sempre più aggressivo verso di loro in varie regioni? Non solo in Medio Oriente, dove negli ultimi anni in alcuni paesi i cristiani venivano espulsi in massa dai luoghi della loro abitazione, e non solo in alcuni paesi dell’Africa, dove i cristiani soffrono discriminazioni e presecuzioni. Ma pure in Europa, dove sempre più spesso succedono attacchi alle chiese, profanazione dei luoghi sacri. Ho menzionato alcuni tali casi nel mio discorso alla Libera Università Mediterranea.

– Le parti discuteranno i temi di pace, di riduzione della tensione politica fra la Russia e l’Occidente, di difesa dei valori cristiani tradizionali in Europa e nel mondo, di tendenze universali del rifiuto dei concetti tradizionali sui due sessi e sul matrimonio, di nuove biotecnologie, di uso dell’intelletto artificiale, di pandemia, di QR-codici e di paura del controllo totale dei cittadini, di flussi migratori e dei crisi, dei problemi ecologici, del futuro del cristianesimo e dell’umanità in generale? Quali delle questioni sono le più attuali?

– Tutti questi problemi – oppure alcuni di essi – saranno toccati. Il contenuto dell’inconto è ancora da elaborare, e abbiamo già cominciato a discuterlo con il Cardinale Koch.

- È possibile una discussione dei temi teologici per risolvere le contraddizioni dottrinali fra la Chiesa ortodossa russa e la Chiesa cattolica romana?

– La discussione dei temi teologici e dottrinali non è prevista.

– Quali speranze ha la Chiesa ortodossa russa riguardo alla posizione di Papa Francesco a proposito la questione ucraina? È esclusa la possibilità di una visita del Pontefice in Ucraina a causa della preparazione del suo secondo nella storia incontro con il Patriarca di Mosca? Aspettate forse che Papa Francesco faccia una dichiarazione in favore della posizione della Chiesa russa in Ucraina e della crisi nel mondo ortodosso provocata dalle azioni del patriarca Bartolomeo di Costantinopoli?

–        Non dobbiamo coinvolgere il Romano Pontefice nella soluzione dei problemi inter-ortodossi e non lo faremo. La situazione in Ucraina non può non suscitare la nostra preoccupazione comune, ma se sarà discussa all’incontro fra il Papa e il Patriarca o no, è ancora da stabilire.

- È previsto il sostegno della Chiesa russa nelle discussioni di altri punti problematici della cristianità – il Montenegro, la Macedonia?

– Non credo che questi temi saranno discussi, anche se i due leader delle Chiese possono avere il desiderio di discutere qualsiasi tema. Con il Cardinale Koch prepareremo una lista di questioni, ma come si svolgerà la conversazione, dipende dagli interlocutori stessi.

– Tutti i punti della Dichiarazione congiunta del 2016 sono stati effettuati, che effetto essa ha avuto e cosa c’è ancora da fare?

– No, non tutti i punti sono già stati effettuati. Questa Dichiarazione ci ha dato i compiti per molti anni a venire. A prescindere dal successo eventuale del prossimo incontro, questo primo incontro di per sé è un evento significativo nella storia dei rapporti bilaterali.

– Dobbiamo aspettare una nuova dichiarazione dopo il secondo incontro e su che cosa prevalentemente?

- È ancora da determinare.

- È possibile la partecipazione dei leader di altri religioni al secondo incontro fra il Patriarca Kirill e Papa Francesco?

- È previsto che l’incontro stesso sarà bilaterale.

– Come Lei valuta i risultati dell’incontro con Papa Francesco? Quali questioni discusse durante la conversazione Lei considera le più importanti, attuali, e perché?

– La conversazione è stata consistente, è durata un’ora e si è svolta in un’atmosfera molto buona. Sono riuscito a discutere con il Pontefice tutte le questioni principali dell’agenda bilaterale. Considero l’incontro molto risultativo.

Intervistatrice Olga Lipich

 

Condividere:
Sua Santità il Patriarca Kirill: Agiremo in difesa del Patriarcato di Gerusalemme

07.01.2022

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2022

Messaggio di auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill a Papa Francesco in occasione del suo 85° compleanno

17.12.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill si è rivolto ai cittadini del Kazakistan con un messaggio video

16.12.2021

Messaggio di auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill a Olaf Scholz per la sua elezione al cancelliere federale della Germania

08.12.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha inviato un messaggio all’ex cancelliere della Repubblica federale di Germania Angela Merkel

08.12.2021

Il presidente del Decr ha commentato le notizie dei mass media riguardo alla possibilità di un incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con Papa Francesco

06.12.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha celebrato l’ufficio funebre nel 13° anniversario della morte di Sua Santità il Patriarca Aleksij II 

05.12.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato l’ambasciatore della Romania in Russia

30.11.2021

Auguri delle organizzazioni inter-cristiane e fondazioni internazionali di beneficenza a Sua Santità il Patriarca Kirill in occasione del suo 75° compleanno

24.11.2021

Patriarca Kirill: il Patriarca Bartolomeo si considera non il primo fra gli uguali, ma il primo sopra tutti gli altri

20.11.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato il presidente della Direzione dei musulmani del Caucaso Sceicco-ul-islam Allahshukjur Pasha-zade

12.10.2021

Il Primate della Chiesa ortodossa russa ha incontrato il Supremo Patriarca e Katholikos di tutti gli armeni

12.10.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha consegnato le onorificenze ecclesiastiche al presidente del Decr e ai suoi vice

27.09.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill: il Patriarca Bartolomeo è caduto nello scisma

27.09.2021

Il presidente del Decr ha dato una valutazione della prima tappa delle trattative dei rappresentanti della Federazione Russa e dell’Occidente sulla sicurezza

16.01.2022

Il metropolita Hilarion: l’Ortodossia in Kazakistan è una confessione tradizionale professata da milioni

16.01.2022

Il metropolita Hilarion: la Chiesa e le confessioni tradizionali hanno fatto tutto il possibile per la pacificazione in Kazakistan

16.01.2022

Il decanato della Cambogia della diocesi della Thailandia ha pubblicato due nuove edizioni nella lingua khmer

28.12.2021

Auguri natalizi del presidente del Decr ai Primati delle Chiese cristiane

25.12.2021

Il metropolita Hilarion: il Patriarca e il Papa parleranno della sopravvivenza dei cristiani

23.12.2021

Il presidente del Decr ha incontrato Papa Francesco

22.12.2021

Il metropolita Hilarion ha incontrato l’arcivescovo di Bari-Bitonto monsignor Giuseppe Satriano

20.12.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il sindaco di Bari

19.12.2021

Il metropolita Hilarion: lo scisma sostenuto dal Patriarcato di Costantinopoli ferisce tutto il popolo ucraino

12.12.2021

Il metropolita Hilarion: i rapporti costruttivi fra la Russia e gli Stati Uniti sono necessari per la sicurezza di tutto il mondo

12.12.2021

Il presidente del Decr ha commentato le notizie dei mass media riguardo alla possibilità di un incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con Papa Francesco

06.12.2021

Il metropolita Hilarion ha partecipato all’apertura di una mostra dedicata al 300° anniversario della proclamazione dell’Impero russo

02.12.2021

Ha avuto luogo una riunione del Comitato consultativo cristiano interconfessionale

24.11.2021

Ha avuto luogo una riunione ordinaria della Commissione per la collaborazione internazionale del Consiglio presidenziale per la cooperazione con le organizzazioni religiose

23.11.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب