Home page Notizie
I Primati delle Chiese di Gerusalemme hanno denunc…

I Primati delle Chiese di Gerusalemme hanno denunciato la minaccia alla presenza cristiana in Terra Santa

Il 13 dicembre 2021 i tredici Patriarchi e Primati delle Chiese di Gerusalemme hanno pubblicato una dichiarazione, cercando di attirare attenzione dei poteri statali e della società alla minaccia alla presenza cristiana in Terra Santa provocata, fra l’altro, dall’attività dei gruppi radicali, ai fatti delle aggressioni fisiche e offese contro il clero, degli attacchi alle chiese cristiane e degli atti di vandalismo contro i luoghi sacri e ai tentativi di distruggere l’integralità e la particolarità culturale del quartiere cristiano della Città vecchia con lo scopo di cacciare via la comunità cristiana da Gerusalemme.

Fra i firmatari dell’appello ci sono il Primate della Chiesa ortodossa di Gerusalemme Sua Beatitudine il Patriarca Teofilo III della Santa città di Gerusalemme e di tutta la Palestina, il Patriarca armeno di Gerusalemme Nurhan Manukyan, l’amministratore apostolico del Patriarcato di Gerusalemme dei latini arcivescovo Pierbattista Pizzaballa e altri leader cristiani della regione.

Il testo della dichiarazione è riportato di seguito per intero.

Ovunque in Terra Santa i cristiani diventano vittime di frequenti e durevoli attacchi da parte dei gruppi radicali estremisti. Dal 2012 i sacerdoti e altri rappresentanti del clero subiscono innumerevoli attacchi fisici e insulti, si verificano attacchi alle chiese cristiane, si compiono atti di vandalismo e di profanazione contro i luoghi sacri, non si ferma il bullismo dei cristiani locali, che solo vogliono professare liberamente la propria fede e di vivere una vita normale. Applicando sistematicamente tali tattiche, i gruppi radicali stanno cercando di espellere la comunità cristiana da Gerusalemme e da altre aree della Terra Santa.

Con gratitudine osserviamo che il governo israeliano si è impegnato pubblicamente a garantire la sicurezza dei cristiani e proteggere le loro case in Terra Santa, oltre a preservare la comunità cristiana come parte integrante della comunità locale in tutta la sua varietà. Come una testimonianza degli sforzi intrapresi in questa direzione, consideriamo l’attività del governo per il sostegno di milioni di pellegrini cristiani che visitano i luoghi sacri della regione. A questo proposito, ci preoccupa seriamente il fatto che gli sforzi al livello nazionale si annullano a causa dell’incapacità dei politici, ufficiali e servizi di sicurezza locali di frenare i gruppi radicali i cui membri minacciano i cristiani locali, attaccano i chierici e profanano i luoghi sacri e la proprietà ecclesiale.

Il principio di difesa dei quartieri storici particolari di Gerusalemme nella loro peculiarità spirituale e culturale è già stabilito nella legislazione di Israele per quanto riguarda il quartiere ebraico. Ciononostante, cercando di indebolire la presenza cristiana, i gruppi radicali continuano a comprare le proprietà immobili strategicamente importanti nel quartiere cristiano, adoperando le macchinazioni segrete e la tattica di minaccia per sfrattare gli abitanti da case loro. Ciò porta ad una riduzione notevole della popolazione cristiana e all’ulteriore deviazione degli itinerari storici di pellegrinaggio fra Betlemme e Gerusalemme.

Il turismo di pellegrinaggio cristiano come diritto di ogni cristiano nel mondo porta enormi profitti a Israele, aiutando lo sviluppo della sua economia e società. Secondo un recente rapporto dell'Università di Birmingham, i pellegrinaggi cristiani e il turismo guadagnano tre miliardi di dollari per l'economia israeliana. La comunità cristiana locale, numericamente non grande e sempre decrescente, allo stesso tempo fornisce una vasta gamma di servizi in vari settori, tra cui l'istruzione e la sanità, in Israele, Palestina e Giordania.

Siccome i poteri politici locali di Israele, della Palestina e della Giordania hanno pubblicamente dichiarato la loro disponibilità per la difesa della libertà religiosa, li invitiamo ad iniziare al più presto il dialogo con noi, leader delle Chiese, per:

1. rispondere alle sfide lanciate dall’attività dei gruppi radicali sia alla comunità cristiana che al principio di stato di diritto e fare di tutto affinché nessun cittadino e nessuna organizzazione affrontino la minaccia di violenza e intimidazione;

2. creare una zona cristiana speciale del patrimonio culturale per garantire l’integralità del quartiere cristiano nella Città vecchia di Gerusalemme e conservare la sua peculiarità unica e il patrimonio per il benessere della comunità locale, del paese e del mondo.

 Patriarchi e Primati delle Chiese di Gerusalemme

Il 13 dicembre 2021

Condividere:
Sua Santità il Patriarca Kirill: Agiremo in difesa del Patriarcato di Gerusalemme

07.01.2022

Messaggio natalizio di Sua Santità Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Rus’

06.01.2022

Messaggio di auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill a Papa Francesco in occasione del suo 85° compleanno

17.12.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill si è rivolto ai cittadini del Kazakistan con un messaggio video

16.12.2021

Messaggio di auguri di Sua Santità il Patriarca Kirill a Olaf Scholz per la sua elezione al cancelliere federale della Germania

08.12.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha inviato un messaggio all’ex cancelliere della Repubblica federale di Germania Angela Merkel

08.12.2021

Il presidente del Decr ha commentato le notizie dei mass media riguardo alla possibilità di un incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con Papa Francesco

06.12.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha celebrato l’ufficio funebre nel 13° anniversario della morte di Sua Santità il Patriarca Aleksij II 

05.12.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato l’ambasciatore della Romania in Russia

30.11.2021

Auguri delle organizzazioni inter-cristiane e fondazioni internazionali di beneficenza a Sua Santità il Patriarca Kirill in occasione del suo 75° compleanno

24.11.2021

Patriarca Kirill: il Patriarca Bartolomeo si considera non il primo fra gli uguali, ma il primo sopra tutti gli altri

20.11.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha incontrato il presidente della Direzione dei musulmani del Caucaso Sceicco-ul-islam Allahshukjur Pasha-zade

12.10.2021

Il Primate della Chiesa ortodossa russa ha incontrato il Supremo Patriarca e Katholikos di tutti gli armeni

12.10.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill ha consegnato le onorificenze ecclesiastiche al presidente del Decr e ai suoi vice

27.09.2021

Sua Santità il Patriarca Kirill: il Patriarca Bartolomeo è caduto nello scisma

27.09.2021

Il presidente del Decr ha dato una valutazione della prima tappa delle trattative dei rappresentanti della Federazione Russa e dell’Occidente sulla sicurezza

16.01.2022

Il metropolita Hilarion: l’Ortodossia in Kazakistan è una confessione tradizionale professata da milioni

16.01.2022

Il metropolita Hilarion: la Chiesa e le confessioni tradizionali hanno fatto tutto il possibile per la pacificazione in Kazakistan

16.01.2022

Il decanato della Cambogia della diocesi della Thailandia ha pubblicato due nuove edizioni nella lingua khmer

28.12.2021

Auguri natalizi del presidente del Decr ai Primati delle Chiese cristiane

25.12.2021

Il metropolita Hilarion: il Patriarca e il Papa parleranno della sopravvivenza dei cristiani

23.12.2021

Il presidente del Decr ha incontrato Papa Francesco

22.12.2021

Il metropolita Hilarion ha incontrato l’arcivescovo di Bari-Bitonto monsignor Giuseppe Satriano

20.12.2021

Il presidente del Decr ha incontrato il sindaco di Bari

19.12.2021

Il metropolita Hilarion: lo scisma sostenuto dal Patriarcato di Costantinopoli ferisce tutto il popolo ucraino

12.12.2021

Il metropolita Hilarion: i rapporti costruttivi fra la Russia e gli Stati Uniti sono necessari per la sicurezza di tutto il mondo

12.12.2021

Il presidente del Decr ha commentato le notizie dei mass media riguardo alla possibilità di un incontro di Sua Santità il Patriarca Kirill con Papa Francesco

06.12.2021

Il metropolita Hilarion ha partecipato all’apertura di una mostra dedicata al 300° anniversario della proclamazione dell’Impero russo

02.12.2021

Ha avuto luogo una riunione del Comitato consultativo cristiano interconfessionale

24.11.2021

Ha avuto luogo una riunione ordinaria della Commissione per la collaborazione internazionale del Consiglio presidenziale per la cooperazione con le organizzazioni religiose

23.11.2021

Commenti

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Invia un messaggio
Рус Укр Eng Deu Ελλ Fra Ita Бълг ქარ Срп Rom عرب